Caro bollette: sai quanto potresti risparmiare staccando caricabatterie dalle prese e standby, “vampiri” degli elettrodomestici?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Contro il caro bollette, c’è una strategia molto semplice che ognuno di noi può mettere in atto per risparmiare: staccare caricabatterie e gli elettrodomestici in standby, veri vampiri energetici.

Negli ultimi mesi quasi tutti noi abbiamo visto aumentare in modo spropositato le fatture di gas e luce. Contro i rincari possiamo fare poco, ma c’è un modo molto semplice per iniziare a risparmiare sulle bollette.

Scollegare i caricabatterie e spegnere i dispositivi in standby potrebbe infatti far diminuire di parecchio il conto mensile dell’energia elettrica.

Alcuni apparecchi, infatti, si comportano come veri e propri “vampiri” energetici continuando a consumare elettricità anche quando sono spenti o non in uso.

La quantità di energia persa dipende dal dispositivo: in genere, gli elettrodomestici che consumano di più quando sono in modalità standby sono televisori, computer, sistemi audio e microonde dotati di timer digitale.

Per verificare la presenza di vampiri energetici nella propria abitazione si può fare un esperimento: basta controllare il contatore dopo aver spento tutti gli elettrodomestici (incluso il frigorifero) senza scollegarli dalla presa.

Secondo le stime del Natural Resources Defense Council, organizzazione internazionale per la difesa dell’ambiente, questo carico inattivo di elettricità incide molto sulla bolletta.

Questo perché l’energia consumata dai dispositivi non varia poi così tanto tra quando sono accesi e quando sono in standby.

I vari dispositivi e i caricabatterie collegati alla presa rappresentano in media tra il 10 e il 23% del consumo totale di una famiglia e possono arrivare a costituire fino a quarto della bolletta della luce.

Una famiglia, sempre secondo le stime, potrebbe dunque risparmiare dai 10 ai 30 euro al mese in fattura, se solo ricordasse di spegnere dispositivi in standby e scollegare i caricabatterie dei cellulari.

Una strategia utile per non dimenticare tv, computer e monitor in standby è quella di collegare gli apparecchi a una presa multipla dotata di interruttore, così da poter spegnere la presa ogni volta che non sono in uso.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte di riferimento: Natural Resources Defense Council

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook