@Nataljusja/123rf

Quali piante, alberi, erbe aromatiche o rampicanti bisogna potare a ottobre?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Arriva l’autunno ed è tempo di nuove potature. Ecco tutte le piante, arbusti e gli alberi da potare a ottobre

L’autunno è una stagione impegnativa nel calendario della potatura, il momento perfetto per rimuovere la vecchia crescita e rimettere in forma le piante; questo è, quindi, il periodo migliore per tagliare gli steli morti e la crescita superiore in modo da prevenire l’insorgere di malattie fungine. 

Ma cosa si pota a ottobre? Questo è il mese dell’autunno pieno periodo in cui vanno potati i cespugli di frutta, come ribes e uva spina, che trarranno beneficio dal diradamento. L’autunno è anche il momento di potare piante aromatiche e ornamentali, come lavanda e rosmarino, che non riuscirebbero a resistere alla potatura invernale. (Leggi anche: Quali piante, alberi o rampicanti bisogna potare a settembre?)

Cespugli di frutta

Lamponi

@Alie04/123rf

Ottobre è il mese da dedicare alla potatura dei cespugli di frutta, come ribes nero, lamponi, uva spina e ribes rosso, potando i gambi fruttiferi. Per il ribes rosso, taglia la crescita della stagione in corso a un paio di gemme dalla base. Per i lamponi procedi, invece, tagliando i vecchi steli e legando le nuove canne per il raccolto del prossimo anno.

Piante erbacee perenni

Agrifoglio

@Mikeaquanassee/123rf

Se il tuo giardino è pieni di piante perenni alte e disordinate, ora è giunto il momento per rimuovere i gambi dei fiori morti, e il fogliame basale se necessario, in modo da riordinare le siepi di erbacee perenni prima dell’arrivo dell’inverno. Le piante perenni da potare in questo mese sono:

Arbusti mediterranei ed erbe aromatiche

Rosmarino

@Fermate/123rf

Gli arbusti mediterranei sono amanti del sole e non tollerano potature dure in inverno. Il rosmarino e la lavanda, ad esempio, dovrebbero essere tagliati dopo la fioritura, ma sempre prima dell’inverno. 

Effettua questo passaggio usando delle cesoie, per riordinarle e rimodellarle tutte in una volta. Non tagliare mai il legno vecchio, in quanto questo potrebbe uccidere le piante.

Siepi di tasso e piante conifere

Ginepro

@Inerika/123rf

Il tasso è abbastanza resistente e può tollerare potature successive, rispetto alla maggior parte delle altre piante da siepe. Se vuoi potarlo, fallo all’inizio dell’autunno, questo è il momento ideale, poiché il suo contorno rimarrà nitido per tutto l’inverno.

Insieme al tasso, ottobre è il periodo della potatura del cipresso, del ginepro, del cedro e dell’abete; queste piante conifere vanno potate solo se la pianta si è sviluppata molto, poiché l’obiettivo di questa operazione è rendere la chioma compatta per affrontare il freddo inverno.

Alberi ornamentali

Acero

@Mrtwister/123rf

Alberi come acero e sorbo hanno un bel colore autunnale, soprattutto quando i bordi iniziano a sbiadire. Una volta che le foglie ingiallite sono cadute, occorre potare gli alberi ornamentali mentre sono dormienti, ossia durante l’autunno e l’inizio dell’inverno. 

Alberi a foglia caduca

Ginko

@Luchschen/123rf

Gli alberi a foglia caduca come il faggio, la quercia, il ginko, la betulla, il pioppo, il salice e il frassino andrebbero potati ora, a inizio autunno, anche se converrebbe aspettare che tutte le foglie siano cadute.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook