potare le rose

Quando e come potare le rose? In genere per quanto riguarda le rose si parla di due o tre potature: una potatura invernale e una potatura estiva, più una eventuale potatura autunnale. La potatura invernale delle rose avviene normalmente a fine inverno, quando la pianta è a riposo e prima che si sviluppano nuovi boccioli.

Dunque febbraio rappresenta il mese ideale per la potatura principale delle rose. Siamo nel periodo giusto per occuparci delle rose del nostro giardino in modo che fioriscano al meglio durante la prossima primavera e arricchiscano di colore il luogo in cui viviamo.

Quando potare le rose

La vostra pianta di rose è molto giovane? Tenete conto che in genere si consiglia di non potare le rose per i primi due anni. Così le piante possono svilupparsi e infoltirsi. La potatura invernale permette di rimuovere i rami secchi e rovinati dal freddo, con la potatura estiva si eliminano i fiori appassiti per favorire la comparsa di nuove rose, mentre in autunno si eliminano foglie e rose secche e foglie cadute.

La potatura autunnale e invernale delle rose

Per quanto riguarda la potatura delle rose quando le piante si trovano a riposo, si parla di potatura autunnale o invernale. Si interviene quando le piante hanno concluso il proprio ciclo di fioritura. In autunno si eliminano foglie secche e cadute e fiori appassiti. In inverno si potano i rami secchi e sofferenti con tagli netti, eseguiti poco al di sopra della gemma.

La potatura estiva delle rose

Chi lo desidera può eseguire durante l'anno una seconda potatura delle rose. Si tratta della potatura estiva, che avviene quando le piante sono ancora in fiore. L'obiettivo consiste nell'eliminare le rose ormai appassite per dare la possibilità alla pianta di deliziarci con una nuova fioritura.

Infatti la potatura estiva delle rose serve proprio ad eliminare i fiori secchi e appassiti e a facilitare nuove fioriture. La potatura estiva dei fiori appassiti non è comunque obbligatoria e viene consigliata soprattutto per le piante di rose e i rosai a fiori grandi.

Come potare le rose

La potatura vera e propria delle rose si effettua in inverno. Le modalità di potatura possono variare a seconda della varietà di rose di cui dobbiamo prenderci cura. In ogni caso, comune alle varie piante di rose è l'esigenza di eliminare i rami secchi e appassiti, o che creano disordine e eccessivo affollamento nella pianta.

In autunno l'intervento riguarda soprattutto la rimozione delle foglie secche e delle foglie cadute, oltre che dei fiori appassiti rimasti, mentre a fine inverno ci si occupa solitamente dei rami secchi e che hanno patito il freddo.

In questo modo si favoriscono la circolazione dell'aria e della luce tra i rami delle piante di rose, anche nella parte interna. La potatura si effettua al di sopra della gemma sana presente nel ramo selezionato. Il taglio deve essere obliquo e in direzione opposta alla gemma.

potatura rose

fonte foto: dailypress.com

Potare le rose a fine inverno

Ecco un video utile che vi permette di comprendere meglio come procedere nella potatura delle rose a fine inverno, in modo da favorire la nascita del maggior numero di rami nuovi e di fiori primaverili.

Questo tipo di potatura permette di rimuovere i rami rovinati dall'inverno delle rose ad arbusto. Dovrete osservare la vostra pianta di rose per eliminare i rami compromessi dal freddo. Sarebbe bene accorciare ogni ramo cercando di mantenere solo 2 o 3 gemme. Cercate di effettuare le potature sopra le gemme rivolte verso l'esterno dell'arbusto.

Se le rose sono rampicanti, invece, i rami rimarranno più lunghi. Per i rami sani e robusti si manterranno 5 o 6 gemme, mentre si elimineranno comunque le parti dei rami rovinati. Per favorire lo sviluppo delle rose rampicanti è necessario utilizzare un graticcio per il sostegno dei rami. In autunno, a conclusione della fioritura primaverile e estiva, si interviene per eliminare tutti i fiori appassiti, le foglie secche e i rami troppo lunghi.

come potare rose

fonte foto: sunset.com

Potare le rose sfiorite in estate

Le nuove rose sbocciano solo su rami nuovi, ecco perché è importante effettuare potature intelligenti nei periodi dell'anno più adatti. A fine estate poterete le rose sfiorite. Dovrete rimuovere i rami portatori dei fiori appassiti per favorire lo sviluppo di nuovi fiori. Se durante la primavera e l'estate i rami sono cresciuti molto, potrete accorciarli con forbici affilate. La cicatrice di taglio, se è molto grande, può essere coperta con del mastice per potature.

Ecco un video che vi sarà d'aiuto per capire meglio come potare le rose in estate.

Marta Albè

Leggi anche:

Rose: come coltivarle, potarle e riprodurle per talea (da una patata)
Rosa, la regina del giardino

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram