Widgets Magazine

solpro-helios-smart

Smartphone e tablet sempre carichi? Nell'era in cui rimanere a secco di energia è inimmaginabile, la soluzione arriva dal sole, che sposa le nuove tecnologie. Di caricabatterie solari in commercio ne esistono già parecchi ma i tempi di ricarica sono ancora lunghi. Non secondo SolPro, che promette di ricaricare lo smartphone in 90 minuti dopo aver “assorbito” la luce solare per qualche ora. E tutto con un piccolo caricabatterie “da borsetta”, Helios Smart.

Leggi tutto: Solpro, il caricabatterie solare tascabile che ricarica smartphone e tablet contemporaneamente

foresta2

La foresta amazzonica come non l'abbiamo mai vista. Ancora una volta Google Street View ci porta nel cuore del polmone verde della Terra, sempre più minacciato dall'uomo. Ed è così che zone isolate e in precedenza inaccessibili del Rio delle Amazzoni sono state immortalate dal Trekker.

Leggi tutto: In volo nel cuore della foresta amazzonica: le nuove foto di Google Street View

pornbub

La masturbazione può contribuire a salvare il pianeta. Suona più o meno così la bizzarra idea di Pornhub. Se si potesse infatti utilizzare l'energia cinetica prodotta dal “movimento” delle mani, si potrebbe ricaricare tranquillamente il proprio smartphone, evitando così di usare l'energia “sporca” prodotta dalle fonti fossili.

Leggi tutto: Il bracciale per ricaricare lo smartphone masturbandosi

deaddrops cover 1

Chiavette USBincorporate nei muri degli edifici delle città di tutto il mondo. Non è l'ultima moda di street art ma una nuova forma di sharing. Nell'era in cui condivisione coincide con “web” e “social” c'è chi ha pensato di riportarla nel mondo reale, o meglio fisico.

Leggi tutto: Dead Drops, quando il file sharing e' nei muri delle citta' (FOTO E VIDEO)

dronebio

I droni, potenziali alleati nel monitorare l'ambiente, sia in situazioni normali che durante i disastri. Ma si tratta pur sempre di ammassi di materiali non sempre biodegradabili. E se si guastassero in volo? Non farebbero altro che diventare essi stessi un rifiuto. A meno che non siano costruiti con batteri e funghi.

Leggi tutto: Il drone biodegradabile fatto di funghi che monitora l'ambiente

ampy ricarica

Camminare, correre. Azioni quotidiane che tutti noi compiamo, per un motivo o per un altro. Ma se fosse possibile accumulare l'energia cinetica prodotta mentre andiamo al lavoro, a fare la spesa o a fare jogging per ricaricare i nostri smartphone? L'ultima trovata si chiama Ampy ed è uno speciale dispositivo, grande quanto un cellulare, in grado di immagazzinare energia per mesi per ricaricare i dispositivi con la stessa velocità di una presa a muro.

Leggi tutto: Come ricaricare lo smartphone camminando con Ampy

air umbrella

Dimenticatevi di quegli scomodi ombrelli che se non sono di buona qualità alla prima folata di vento si rigirano e smettono di assolvere alla loro funzione. E’ nato l’ombrello invisibile che si basa su una nuova concezione per riparare dalla pioggia: utilizza dei getti d’aria che formano una sorta di cappello invisibile.

Leggi tutto: Air Umbrella: l’ombrello invisibile che ripara con dei getti d’aria

ricaricare cellulare camminando

Sembra incredibile, ma presto potremo ricaricare lo smartphone e qualsiasi dispositivo USB camminando. L'idea non è nuovissima, ma a metterla in pratica è stato un ragazzino di soli 15 anni che vive nelle Filippine. Si chiama Angelo Casimiro ed è un piccolo genio, che già a quattro anni si divertiva a dare vita a piccoli progetti tecnologici.

Leggi tutto: Come ricaricare lo smartphone camminando. Il dispositivo di un quindicenne filippino

wakawakacover

WakaWaka significa "luce brillante" ed è la luce che un'azienda si è messa in testa di portare nei Paesi meno sviluppati per combattere la povertà energetica nel mondo. 

Leggi tutto: WakaWaka, la lampada LED a energia solare equosolidale

Cerca

Social