Aglio: le proprieta' e i mille utilizzi

aglio - fonte foto: dietandi.com

L'aglio (Allium sativum), originario dell'Asia Centrale, rappresenta una delle piante coltivate di più antica origine. Esso appartiene alla famiglia delle Liliaceae. La sua forma è costituita da un unico bulbo, che può essere composto da spicchi più o meno numerosi. L'aglio non rappresenta unicamente un alimento, ma anche un vero e proprio rimedio medicinale tradizionale, considerato utile per contrastare numerosi disturbi che possono affliggere il nostro organismo.

Per uso terapeutico, dovrebbero essere assunti giornalmente almeno quatto grammi di aglio, ma il suo sapore non è particolarmente gradito a tutti. In sostituzione dell'aglio vero e proprio, è possibile ricorrere ad estratti fitoterapici a base dello stesso, che potrebbero risultare utili nel caso in cui si volesse utilizzare l'aglio come un vero e proprio farmaco naturale.

L'impiego normale di spicchi d'aglio nella propria alimentazione può comunque costituirne un importante arricchimento. Per avere dell'aglio facilmente a portata di mano, è possibile decidere di coltivarne almeno un po' sul proprio balcone o nell'orto. L'aglio infatti si trova tra le piante officinali che possono essere coltivate in vaso, al fine di creare un vero e proprio orto erboristico. L'aglio intero dovrebbe essere conservato in dispensa, al riparo dalla luce, dopo averlo riposto in sacchetti di carta. Una volta aperto, il luogo di conservazione ideale è rappresentato da un contenitore con coperchio in acciaio.

Dell'aglio esistono oltre 300 specie differenti. L'aglio bianco rappresenta la varietà più comune. Meno comuni sono l'aglio rosa e l'aglio rosso, tra i simboli della biodiversità agricola del nostro territorio. Qualunque sia la vostra tipologia di aglio preferita, è bene che ne conosciate innanzitutto le proprietà benefiche.

Proprieta' benefiche dell'aglio

L'aglio è considerato come il più potente antibatterico naturale. Ha effetto ipotensivo, cioè contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna. Aiuta a fluidificare il sangue e contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo. Proprio da coloro che assumono farmaci per la cura dell'ipertensione o per la fluidificazione del sangue, il consumo di aglio dovrebbe essere controllato, in quanto esso è in grado di potenziare gli effetti dei farmaci stessi. Il consumo di aglio è controindicato durante l'allattamento, poiché rende sgradevole il sapore del latte materno.

L'aglio svolge un'importante azione antibatterica, antimicotica ed antiossidante. Il suo impiego a scopo terapeutico era già noto oltre 5000 anni orsono, sia nella medicina cinese, che nella medicina egizia ed Ayurvedica. Il consumo di aglio può essere utile in caso di patologie che interessino i reni o la vescica, per via della sua azione depurativa.

Purifica il sangue e tonifica l'apparato circolatorio. Facilita il corretto funzionamento dell'intestino. E' utile in caso di mal di testa e di irritabilità. Favorisce la digestione ed il processo di eliminazione delle tossine da parte dell'organismo. Contribuisce a fortificare le difese immunitarie ed è considerato come un rimedio naturale da non sottovalutare in caso di anemia. Può essere inoltre utile in caso di affaticamento e di necessità di contrastare l'accumulo di acido urico. All'aglio vengono infine attribuite inattese proprietà afrodisiache.

Utilizzo dell'aglio

L'impiego dell'aglio può essere utile in caso di herpes o di eczema, per i quali è indicata l'applicazione di un estratto liquido erboristico da esso ottenuto. All'aglio fin dall'antichità sono state attribuite virtù scaramantiche, motivo per il quale trecce d'aglio venivano appese all'entrata delle abitazioni, in modo tale da allontanare gli spiriti maligni.

LEGGI anche: rimedi naturali contro l'herpes

Per quanto riguarda gli impieghi alimentari, i principi attivi presenti nell'aglio, con particolare riferimento all'allicina, la cui liberazione è causa del suo caratteristico odore, affinché esso mantenga le proprie caratteristiche benefiche, andrebbe utilizzato a crudo. L'aglio crudo può rappresentare un condimento da impiegare nella preparazione della pasta, all'interno di salse o in abbinamento con verdure crude. Se l'aglio risulta indigesto, provate ad eliminarne gli eventuali germogli e la parte più interna prima di aggiungerlo alle vostre pietanze.

Piccole quantità di aglio possono essere assunte quotidianamente per verificarne gli effetti benefici sulla pressione, in caso di ipertensione. Uno spicchio d'aglio schiacciato, da tenere vicino al dente dolorante, può essere utile in caso di mal di denti per alleviare il dolore, sfruttando le proprietà antibatteriche ed analgesiche dell'aglio stesso. L'applicazione di estratto liquido d'aglio può essere utile in caso di punture di zanzara o di piccole ferite..

Oltre agli utilizzi legati all'alimentazione ed alla protezione della salute, l'aglio viene spesso impiegato per prevenire l'arrivo di parassiti nell'orto o nel giardino. Piantare dell'aglio nelle vicinanze degli ortaggi da proteggere potrebbe rappresentare una prima soluzione utile, soprattutto se posizionato nelle vicinanze dei pomodori o della lattuga. Uno spicchio d'aglio posto ai piedi delle piante di rose può contribuire ad allontanare gli afidi. E' inoltre possibile preparare un rimedio naturale per prevenire la formazione dei parassiti, sotto forma di spray da applicare direttamente sulle piante.

Infine, se amate il sapore dell'aglio e desiderate approfittare dei relativi benefici per l'organismo, ma vorreste evitare le ripercussioni del suo sapore sul vostro alito, il rimedio della nonna consiste nel masticare successivamente del prezzemolo fresco o un chicco di caffè. Conoscete altri possibili utilizzi dell'aglio come rimedio naturale?

Marta Albè

LEGGI anche:

Come coltivare l'aglio in balcone in 6 mosse

Come conservare correttamente patate, aglio e cipolle

Come utilizzare l'aglio contro i parassiti del giardino

Rimedi naturali e fai-da-te per le punture di zanzare

Loading Player...
Watching: Alimentazione (202 videos)
Loading...
Playlist: 0