[Alt-Text]
Piu' informazioni su: spugne riciclo creativo riuso

riciclo spugne cucina

Come riutiizzare le spugne? Le classiche spugne utilizzate in cucina e per il lavaggio dei piatti rischiano di trasformarsi rapidamente in rifiuti, essendo sostituite con una certa frequenza, spesso per abitudine.

Dopo aver letto alcuni dei seguenti consigli relativi al loro riciclo creativo, vi accorgerete che una spugna vecchia non avrà necessariamente raggiunto la fine del proprio ciclo di vita nel momento in cui avrete deciso di accantonarla per utilizzarne una nuova.

1) Decorazioni floreali

Le vecchie spugne da cucina possono essere accuratamente lavate e ritagliate in modo da ricavare il materiale necessario per realizzare i petali per comporre un fiore decorativo, da applicare ad esempio alla matita che tenete a portata di mano sulla scrivania per prendere appunti. Potrà anche essere un pensierino particolarmente amato dai più piccoli.

riciclo spugne

2) Abiti

La creatività nel campo della moda spesso non conosce limiti. Ecco che allora le spugne per i piatti sono giunte a rappresentare un possibile materiale per il confezionamento di abiti femminili variopinti e decisamente originali, che non possono passare inosservati nemmeno sulla più stravagante delle passerelle.

 abiti spugna

3) Vasi

Le vecchie spugne, una volta che vi siate assicurati che siano completamente prive di residui di detersivo, possono essere posizionate sul fondo dei vasi dei vostri fiori prima di procedere al trapianto, nel caso vi siate resi conto che il terriccio utilizzato non trattenga abbastanza acqua tanto da fare in modo che la vostra pianta risulti sempre un po'secca. Le spugne contribuiranno a trattenerla nella quantità necessaria.

4) Stampini

Dalle vecchie spugne potranno essere ritagliate delle sagome (automobiline, forme geometriche, stelle, fiori) che potranno essere utilizzate dai più piccoli come stampini per dipingere. Basterà loro immergerle in colori a tempera liquidi e posizionarle in seguito su fogli di carta premendo leggermente per ottenere le immagini desiderate.

stampini spugne 

5) Spugna abrasiva

Trasformate la spugna da cucina in una spugna abrasiva avvolgendola con un altro materiale di recupero. Parliamo delle retine in plastica che formano i sacchetti utilizzati per contenere arance, limoni, patate o cipolle quando li troviamo in vendita al supermercato. In questo modo la vostra spugna non sarà più da buttare, ma potrà essere utilizzata per combattere lo sporco ostinato.

6) Germogli

Potreste provare a mostrare ai vostri bambini come da un seme possano nascere dei germogli senza avere il timore che giocando con la terra possano provocare disordine in casa. Dividete la vostra spugna in più parti e disponetene ognuna in un barattolino di recupero dopo averla inumidita. Riponete in ogni contenitore delle lenticchie essiccate. Conservatele al buio ed innaffiatele ogni giorno. Osservate le piantine spuntare insieme ai più piccoli. Qui le istruzioni per un regalo di Natale basato proprio su questo principio. 

 vasetto-di-lenticchie-finito-300x300

7) Effetto spugnato

Se avete intenzione di rinnovare il colore delle pareti della vostra casa, conservate le vostre vecchie spugne in modo da poterle riutilizzare in proposito per ottenere quello che viene denominato "effetto spugnato". Potreste anche pensare di ritagliare la spugna donandole la sagoma desiderata in modo da ottenere un effetto ancora più creativo.

 base-30-hobby-course-in-sponge-painting

8) Rimuovere i pelucchi

Pelucchi e peli di animali possono essere rimossi da abiti, divani e poltrone passando con delicatezza una spugna appena inumidita. Non è necessario averne a disposizione una nuova. Basterà recuperarne una vecchia ma ben pulita, da tenere da parte per questo unico scopo. E' una soluzione particolarmente utile da portare con sé in viaggio.

9) Portasapone

Ecco una comodissima soluzione per fare in modo che le vostre saponette durino più a lungo e che l'acqua non si accumuli più sul fondo del vostro portasapone. Vi sarà sufficiente ritagliare uno strato di spugna da applicare sul fondo e su cui appoggiare la vostra saponetta, con l'unica accortezza di lavare, strizzare e lasciare nuovamente asciugare la spugna di tanto in tanto.

10) Pulizia di vasi e bicchieri

Le vecchie spugne possono essere ritagliate a seconda delle esigenze e riutilizzate per creare degli accessori adatti alla pulizia di bottiglie, bicchieri, vasi o barattoli in vetro, la cui parte più interna risulta spesso difficile da raggiungere. All'estremità potrete posizionare un pezzetto di sughero ricavato da un tappo. Qui un'immagini a cui ispirarvi:

spugne bicchieri

Marta Albè

Leggi anche:

Come realizzare un'eco-spugna da una...zucchina. Coltiva la luffa!

I 5 luoghi piu' sporchi della cucina che non ti aspetti

5 eco-stampini e tavolozze fai-da-te per dipingere senza sprechi


Commenti   

 
Marta
+2 #4 Marta 2013-01-30 11:18
Le vecchie spugne da cucina sono piene di batteri: 4 milioni per centimetro quadrato, per essere precisi!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Marta
0 #3 Marta 2012-10-26 00:21
Io ho creato un pulisci bottiglie dell'olio infilando un pezzo di un'usatissima spugna da piatti nel buco del manico di un vecchio leccapentola oramai da buttare. Potessi postarvi la foto! Si è rivelato efficace.
Proverò a fare gli stampini per i bambini, mi sembra un'ottima idea!
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
sandro
+6 #2 sandro 2012-09-13 08:50
ma........... quelle nelle foto sono spugne nuove. usate forse qualche volta
Citazione | Segnala all'amministratore
 
 
Stefano
+6 #1 Stefano 2012-09-12 08:49
State scherzando vero?
Personalmente le spugne specialmente quelle da cucina si gettano che non possono più definirsi spugne.
Salvo il punto 6 anche se da l punto di vista estetico fa abbastanza schifo, e qualche dubbio sul 3...da verificare
Citazione | Segnala all'amministratore
 

Cerca

Social