Ponte Glutei: esecuzione corretta più 5 varianti dell’esercizio perfetto per rassodare il fondoschiena

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ponte Glutei, l’esercizio da fare ogni giorno per tonificare fondoschiena e cosce. Come eseguirlo correttamente e 5 varianti

Non solo hip thrust , per tonificare i glutei e il lato B potete sperimentare anche il cosiddetto “Ponte”.

L’esercizio del ponte per i glutei è semplice, versatile, stimolante ed efficace. Un’aggiunta eccellente a qualsiasi workout o routine di allenamento, indipendentemente dall’età o dal livello di forma fisica. Si può ad esempio abbinare al plank, l’hip thrust o al plank laterale, se si è già più esperti e allenati.

Il ponte per i glutei rafforza tutti i muscoli posteriori e aiuta ad aumentare la forza della parte bassa della schiena e la stabilità del core. Quando si esegue correttamente, questo esercizio può aiutare a migliorare la vitalità dei muscoli che circondano la colonna vertebrale, migliorando la postura.

Ha inoltre il grande vantaggio che si può praticare senza bisogno di attrezzature e in pochissimo spazio, quindi anche a casa. Tutto ciò di cui si ha bisogno è semplicemente un luogo per sdraiarsi e un tappetino.

Versione classica

Dopo aver posizionato il tappetino sul pavimento, ci si sdraia a terra, le gambe devono essere piegate, i piedi poggiati sul pavimento e le braccia distese su entrambi i lati del corpo e con i palmi a terra.

Stringi i glutei e inspira mentre i fianchi si alzano, spingendo dal pavimento con i piedi. La posizione va mantenuta per 3 secondi prima di scendere, espirando. Generalmente si eseguono da tre a quattro serie con 15 ripetizioni ciascuna.

Ma vediamo adesso le varianti.

Gambe puntate verso l’esterno

Questa variazione del tradizionale ponte glutei prevede di allargare gambe e piedi, in modo da esercitare maggiormente l’esterno delle cosce e dei glutei.

Si inizia distesi sulla schiena con le gambe piegate ad angolo di 90° e i piedi appoggiati a terra. Assicurati che le dita dei piedi siano rivolte verso l’esterno formando un angolo di 45° e le ginocchia siano rivolte nella stessa direzione delle dita dei piedi.

A quel punto solleva i fianchi e, con un movimento controllato, lascia poi che i fianchi ricadano verso il basso.  Questa variazione dovrebbe far sentire una pressione maggiore sull’esterno delle cosce.

Esegui 3 serie da 15 ripetizioni o 3 round da 30 secondi.

In questa posizione c’è chi anche utilizza un elastico.

@DmitryStock/Shutterstock

Con piedi uniti

Puntare le gambe in avanti e tenere i piedi uniti permette di aumentare la tensione sui muscoli dei glutei.

Inizia disteso sulla schiena con le gambe piegate ad angolo retto e i piedi appoggiati a terra.

Solleva i fianchi e con un movimento controllato, lascia che i fianchi ricadano verso il basso.

Esegui 3 serie da 15 ripetizioni o 3 round da 30 secondi.

Premere sui talloni

Concentrarsi sulla pressione attraverso i talloni mentre si sollevano i fianchi fa lavorare più intensamente sui muscoli dei glutei e i muscoli posteriori della coscia.

Si inizia sempre distesi sulla schiena con le gambe piegate ad angolo di 90° e i piedi appoggiati a terra. Sollevare i fianchi scaricando il peso verso il basso attraverso i talloni.

Con un movimento controllato, lascia che i fianchi ricadano verso il basso.  Esegui 3 serie da 15 ripetizioni o 3 round da 30 secondi.

Premere sulla punta dei piedi

Spingere il peso verso il basso poggiando sulla punta dei piedi costringerà i muscoli del quadricipite a lavorare di più. È una buona idea alternare la spinta del peso attraverso i talloni e le dita dei piedi, in modo che la parte anteriore e posteriore delle cosce lavorino entrambe.

Si inizia sempre distesi sulla schiena con le gambe piegate ad angolo retto e i piedi poggiati a terra. Solleva i talloni, guida il peso verso il basso attraverso le dita dei piedi e solleva i fianchi.

Con un movimento controllato, lascia che i fianchi ricadano verso il basso.

Esegui 3 serie da 15 ripetizioni o 3 round da 30 secondi.

Ponte gluteo con una gamba

Modificare il ponte gluteo in modo da lavorare solo su una gamba alla volta è un ottimo sistema per lavorare sulla forza individuale di ciascuna gamba e sulla stabilità del core.

Inizia nella solita posizione di partenza, poi solleva una gamba da terra verso l’alto. Lavora per mantenere i fianchi squadrati. Dovresti sentire questa variazione far lavorare l’intera coscia e i glutei.

Con un movimento controllato, lascia che i fianchi ricadano verso il basso.

Esegui 3 serie da 15 ripetizioni o 3 round da 30 secondi.

Puoi aumentare la difficoltà di qualsiasi variazione del ponte gluteo semplicemente posizionando un peso sui fianchi. Questo ti aiuterà a lavorare sulla forza dei glutei e dei muscoli posteriori della coscia, oltre a tonificarli.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook