Basta sculacciate ai bambini! Anche il Galles le vuole vietare per legge

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Galles potrebbe diventare il primo Paese del Regno Unito a vietare ai genitori le sculacciate ai propri figli. Il governo gallese, infatti, ha avanzato in questi giorni una proposta di legge per eliminare la cosiddetta “punizione ragionevole” da parte dei genitori in vigore sin dai tempi vittoriani.

Bando totale, quindi, allo “smacking”, per dirla con gli anglosassoni: le sberle, i ceffoni, gli scappellotti e in generale le punizioni corporali di qualunque tipo nei confronti dei bambini diventeranno illegali.

È ormai in più di 50 Paesi del mondo che le punizioni corporali sono state vietate per legge anche in ambito privato e familiare. E ora i ministri di Cardiff sperano che il Galles diventi il primo Paese del Regno Unito a impedire a padri, madri e tutori di picchiare i bambini per punirli.

Stiamo inviando un chiaro messaggio che la punizione fisica dei bambini non è accettabile in Galles”, dichiara Julie Morgan, vice ministro per i servizi sanitari e sociali.

Secondo una ricerca pubblicata lo scorso anno, un genitore su 10 in Galles ha dichiarato di aver recentemente picchiato il proprio bambino per gestire un comportamento considerato non corretto. Nel 2015 era uno su cinque. Secondo lo studio, l’81% dei genitori non è d’accordo con l’affermazione “A volte è necessario schiaffeggiare un bambino cattivo”.

Nel Regno Unito solo a scuola le punizioni corporali sono state vietate con l’Education Act del 1996 e l’unico caso in cui oggi è contemplata la forza sta nel pericolo immediato di infortunio dell’insegnante o in caso di rischio di danneggiamento della proprietà. Ad oggi, approvare una legge come quella proposta dal Galles è considerato dai più come l’ultimo passo per rendere illegale la punizione fisica dei bambini in tutte le situazioni, anche in famiglia.

Non c’è nulla di ragionevole nel punire fisicamente un bambino. Ancora di meno se l’approvazione di una punizione corporale passa nelle camere di un governo.

Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook