Studentessa crea insetticida dalle piante che blocca lo sviluppo delle larve di zanzara (e delle malattie come Dengue e zika)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le zanzare in alcuni casi possono davvero essere letali, è il caso della Aedes Aegypti, la cosiddetta zanzara della febbre gialla, che trasmette ancora oggi dengue, zika e chikungunya. Purtroppo le larve di questo insetto continuano a popolare le acque di diversi luoghi e combatterle è davvero difficile. Ma forse la soluzione è alle porte: una studentessa ha infatti scoperto un insetticida a base di estratto di semi di Neem in grado di bloccare lo sviluppo delle larve.

L’insetticida, fatto a mano, è stato formulato da Layse Emanuelle Reis dell’Università statale di Feira de Santana per offrire un’alternativa economica per combattere la zanzara nelle aree più povere di Santo Amaro (BA), dove spesso le persone immagazzinano l’acqua in bacini di fortuna, come da lei scoperto mentre lavorava presso il Centro di controllo Zoonoses nella città di Bahia.

Il test per verificarne l’efficacia è stato eseguito utilizzando foglie e frutti d’albero, entrambi asciugati in forno a 40 ° C per 48 ore. I frutti sono stati quindi rimossi dai semi, portati per altre due volte nella serra. Sia le foglie che i semi macinati sono stati diluiti con acqua distillata, creando due soluzioni separate. L’estratto di foglie non si è rivelato particolarmente efficace nel combattere le larve di Aedes Aegypti, ma la miscelazione dei semi ha causato più del 75% di mortalità alle larve.

insetticida naturale

La studentessa, a tal riguardo, ha affermato:

“Maggiore è la concentrazione di semi, maggiore è la mortalità e migliore è il risultato”.

Sebbene fosse già risaputo che l’olio di neem uccide le larve di zanzara, la produzione domestica dell’estratto di semi è un’alternativa molto più economica all’acquisto di olio vegetale. E quindi adatta alle aree più disagiate.

insetticida

Secondo Gilberto Mendonça, consigliere di Layse, l’impatto del neem sulle larve è dovuto all’azadirachtina, un composto insetticida presente in tutta la pianta, ma ad alta concentrazione nei semi. Questa sostanza inibisce il potere nutritivo degli insetti ostacolando lo sviluppo delle larve tra la terza e la quarta fase della loro trasformazione in zanzare adulte:

“Azadirachtin agisce interferendo con il funzionamento delle ghiandole endocrine che controllano la metamorfosi, prevenendo lo sviluppo nella fase larvale”.

Unico inconveniente è che il neem risulta letale anche per le api, motivo per cui l’insetticida domestico a base di semi deve comunque essere utilizzato per scopi domestici, onde evitare indesiderate stragi.

Ti potrebbe interessare anche:

Photo Credit: revistagalileu

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Carnitina

Benefici, controindicazioni e quando è consigliato assumerla

Cristalfarma

Meteorismo e pancia gonfia? Migliora la tua digestione con l’alimentazione e non solo…

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook