@Nastyaofly/123rf

Comedoni solari: cosa sono, tipologie, cause e come trattarli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I comedoni solari sono un inestetismo cutaneo che può avere svariate cause. Scopriamo cosa sono, quali i rischi e come trattarli.

I comedoni sono un tipo di acne, nello specifico il termine si riferisce ai pori ostruiti che somigliano a piccole protuberanze nella pelle.

Se i comedoni sono dovuti a un’esposizione prolungata al sole, vengono chiamati comedoni solari, che di solito si trovano lungo la tempia e intorno agli occhi. A volte, possono presentarsi sul lato del collo, sui lobi delle orecchie e sugli avambracci.

I comedoni solari sono anche conosciuti come:

  • comedoni senili
  • acne solare
  • elastosi nodulare con cisti e comedoni
  • Sindrome di Favre-Racouchot

La condizione è più comune negli adulti di mezza età e negli anziani. Secondo una ricerca, circa il 6% degli adulti di età pari o superiore a 50 anni ha comedoni solari.

Tipi di comedoni solari

Se hai comedoni solari, avrai diversi tipi di protuberanze. Di seguito le più comuni.

Punti bianchi

I comedoni chiusi, o punti bianchi, sono pori ostruiti che si sono chiusi. Sembrano piccole protuberanze bianche o dello stesso colore della pelle. Spesso i comedoni solari si presentano all’inizio come punti bianchi, per poi trasformarsi in comedoni aperti.

Punti neri

I comedoni aperti, o punti neri, sono pori ostruiti che non sono sigillati. La parte superiore del poro è aperta, e rivela una macchia nera (Leggi anche: Herpes zoster: cos’è, sintomi e come si manifesta)

Comedoni solari: le cause

Sebbene la causa specifica dei comedoni solari sia sconosciuta, i ricercatori hanno determinato possibili fattori. (Leggi anche: Le abitudini quotidiane che ti stanno facendo invecchiare prima, secondo gli studi)

Esposizione cronica al sole

I comedoni solari sono comunemente associati all’esposizione al sole a lungo termine. Ecco perché sono spesso visti in aree esposte del corpo, come i lati della tempia.

L’esposizione cronica al sole consiste nell’essere stati per diversi anni a lavorare all’aperto, sotto il sole appunto, oppure può anche essere correlata ad anni di frequenti bagni di sole.

Non è chiaro come esattamente la luce solare causi i comedoni, ma probabilmente tutto dipende dai raggi UV che causano l’invecchiamento precoce e possono danneggiare il tessuto elastico della pelle, portando all’elastosi solare. Tutto ciò provoca rughe ispessite, giallastre e profonde.

Fumo di sigaretta

Fumare sigarette per molti anni può contribuire allo sviluppo dei comedoni solari; il fumo di sigaretta, quindi, può agire in sinergia con l’esposizione al sole, e aumentare il rischio di comedoni solari.

Ci sono alcune teorie su come il fumo aumenti il ​​rischio: il fumo di sigaretta contiene sostanze chimiche dannose, alcune delle quali possono danneggiare la pelle, in più, il calore di una sigaretta accesa potrebbe anche produrre radiazioni. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per capire come questo contribuisca allo sviluppo dei comedoni solari. (Leggi anche: Sigaretta elettronica: fa male o no? Ecco pro e contro)

Radioterapia

Una causa meno comune è la radioterapia. Questa utilizza le radiazioni per curare il cancro, ma può anche danneggiare la pelle. In rari casi, questo potrebbe portare a comedoni e altre lesioni.

Durante o dopo il trattamento possono svilupparsi comedoni solari correlati alla radioterapia, che possono presentarsi tra 2 settimane e 6 mesi dopo il completamento della cura. I comedoni possono anche presentarsi in qualsiasi parte del corpo, ma in genere compaiono su viso, collo e cuoio capelluto.

Comedoni solari: rischi

I comedoni solari non sono cancerogeni. Per la maggior parte delle persone, sono più una preoccupazione estetica.

Tuttavia, le cause principali dei comedoni solari hanno altri rischi; ad esempio, l’esposizione cronica al sole e il fumo di sigaretta aumentano il rischio di:

  • cancro della pelle
  • invecchiamento precoce della pelle
  • scarsa funzione del sistema immunitario

Fumare sigarette aumenta anche il rischio di:

  • malattie cardiache e ictus
  • malattie polmonari
  • cancro quasi ovunque nel corpo
  • infertilità
  • cattiva salute delle ossa

Quindi, i comedoni solari non sono direttamente dannosi, ma le loro cause possono portare gravi problematiche e patologie.

Trattamento

Il trattamento per i comedoni solari in genere include una combinazione di:

  • farmaci
  • tecniche chirurgiche
  • cambiamenti nello stile di vita

Estrazione dei comedoni solari

I comedoni possono essere rimossi manualmente dal medico, attraverso un dispositivo chiamato estrattore di comedoni con cui va a spremere i dossi e sbloccare i pori. Sebbene questo trattamento sia efficace, è probabile che i comedoni ritornino.

Altre tecniche chirurgiche

Un medico potrebbe utilizzare i seguenti trattamenti:

  • dermoabrasione
  • raschiamento
  • rifacimento laser
  • escissione del comedone

L’opzione migliore dipende dalla gravità dei comedoni.

Retinoidi topici

Il trattamento con i farmaci include l’uso dei retinoidi topici progettati per sbloccare i pori. Esfoliano la pelle e promuovono la formazione di collagene, che può aiutare a ridurre i comedoni.

I retinoidi topici possono seccare l’epidermide, quindi è importante evitare di usarne troppi per troppo tempo; si consiglia di applicare una crema idratante dopo aver usato un retinoide.

Cambiamenti nello stile di vita

Una soluzione per eliminare i comedoni è modificare il proprio stile di vita, ossia seguire una routine quanto più possibile sana; e ciò comprende:

  • evitare il sole tra le 10:00 e le 14:00 
  • indossare un cappello quando si esce all’aperto
  • applicare una protezione solare ad ampio spettro (almeno SPF 30)
  • smettere di fumare.

  • Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

 

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook