Cammina ogni giorno, non sottovalutare il potere terapeutico di una passeggiata

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Camminare è una delle cose più semplici e strategiche che possiamo fare per noi stessi e per la nostra salute. Diversi studi hanno evidenziato i molti vantaggi di una semplice passeggiata quotidiana, un sistema che abbiamo anche ora, in tempi di covid, per tenerci in forma, allentare la tensione ma anche imparare cose nuove e progettare il futuro.

Non richiede alcuna preparazione, nessuna attrezzatura speciale né grandi sforzi e possiamo farlo in qualunque momento della giornata, quando abbiamo tempo e voglia, da soli o in compagnia. Parliamo del camminare, come vera e propria attività di benessere. (Leggi anche: Perché dovresti camminare all’aperto anche se fa freddo)

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), una singola camminata da moderata a vigorosa, può migliorare il sonno, il pensiero e l’apprendimento, riducendo i sintomi dell’ansia. Camminare, infatti, tra le altre cose ci aiuta a pensare, a schiarirci le idee e perché no anche ad avere nuove intuizioni.

E camminare all’aperto offre ancora più vantaggi.  Secondo il dottor Jo Barton, docente senior della School of Sport, Rehabilitation and Exercise Sciences presso l’Università dell’Essex, puoi migliorare la tua autostima e il tuo umore con soli cinque minuti di esposizione alla natura.

Passeggiare nel verde, infatti, ci aiuta a passare dall’attenzione volontaria, che attinge alle nostre riserve di concentrazione ed energia, all’attenzione involontaria, cosa che in genere richiede l’aiuto di un coach di capacità comunicative come la professoressa Deborah Grayson Riegel.

La dottoressa in suo articolo, pubblicato sull’Harvard Business Review (progetto editoriale della Harvard Business School), ci presenta 5 buoni motivi per camminare con un obiettivo ben preciso.

Camminare per cambiare prospettiva

Questi sono tempi difficili. La pandemia globale ci ha tolto tanto e spesso potremmo sentirci giù. Camminare potrebbe aiutarci a cambiare prospettiva. Guardare il sole, gli alberi o l’acqua ci spinge a considerare la bellezza della natura e a pensare a quanto nel mondo ci sia ancora da esplorare. (Leggi anche:Per ritrovare il buonumore basta una breve passeggiata nel verde)

Camminare per mantenere i contatti

Si può camminare da soli ma in questo momento potrebbe essere particolarmente utile fare una bella passeggiata in compagnia. Camminare all’aria aperta è infatti un’attività “covid-safe”, ovvero ci consente di mantenere la connessione con gli altri, facendo attività fisica ma senza rischi. Quando fai una passeggiata, quindi, puoi invitare un amico, un vicino o un familiare ad unirsi a te.

Camminare per imparare

Parlando con gli altri ci si scambia idee e si può imparare sempre qualcosa di nuovo, ma anche se si sceglie di passeggiare da soli è importante ritagliarsi una parte del tempo per scoprire delle interessanti novità. Si può, ad esempio, camminare ascoltando un podcast o un audiolibro, o anche la registrazione di un webinar a cui magari ci si è iscritti senza poi riuscire a partecipare. In alternativa si possono anche scattare foto ad alberi, piante o animali che non si conoscono per poi scoprire di cosa si tratta una volta tornati a casa.

Camminare per la gratitudine

Mentre camminiamo possiamo concentrarci anche sul senso di gratitudine per tutto quello che abbiamo: innanzitutto per la fortuna di poter camminare, ma anche di farlo in un luogo sicuro e consapevoli del fatto che dopo ci aspetta una doccia calda, un pasto e una casa. Possiamo pensare anche al dono di essere vivi e sani, in questo momento in cui invece tante persone nel mondo sono malate e stanno soffrendo.

Camminare per la produttività

Mentre camminiamo possiamo anche essere produttivi, approfittandone ad esempio per fare chiamate di lavoro, oppure impostare idee per un brainstorming o ancora registrare sul telefono qualche nuova intuizione o proposta di articoli, ecc. Anche perché proprio in questi giorni una ricerca ha sottolineato come camminare ogni giorni stimoli la creatività (Camminare ogni giorno ha un effetto collaterale scientificamente provato che non ti aspetti)

Niente inoltre ci vieta di scoprire nuovi scopi e obiettivi nelle nostre passeggiate.

Fonte: Harvard Business Review

Leggi anche:

L'articolo riprende studi pubblicati e raccomandazioni di istituzioni internazionali e/o di esperti. Non avanziamo pretese in ambito medico-scientifico e riportiamo i fatti così come sono. Le fonti sono indicate alla fine di ogni articolo
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook