bandiere-tibetane-cover

Conoscete le bandiere tibetane? Sono delle bandierine realizzate con stoffe colorate che secondo la tradizione tibetana e nepalese servono per regalare pace, felicità e prosperità mediante la forza del vento.

Le bandiere tibetane non sono, quindi, dei semplici pezzetti di stoffa ma simboli di preghiera che derivano da la Bön, ovvero l’antica religione tibetana e nepalese, diffusa ancor prima del buddismo.

Colori primari, ma anche testi e figure stampate di animali e non solo che anticamente venivano usati dallo sciamano Bonpo durante le cerimonie e se con il tempo, l’utilizzo di queste bandiere è stato drasticamente ridotto, effettivamente non si può dire che abbiano smesso di esistere.

Ancora oggi, infatti, le bandiere tibetane  vengono infilate su lunghe corde in cui sono stampati diversi mantra e vengono utilizzate per onorare i luoghi mediante la forza del vento che distribuisce in tutto il territorio le benedizioni contenute in esse. Queste bandiere sono costruite in modo che si possano consumare con il tempo: ciò sta simboleggiare il fatto che la vita non è eterna, che nulla è stabile e tutto può cambiare.

bandiere tibetane

Bandiere tibetane, quali e come sono

Le bandiere tibetane conosciute anche come bandiere di preghiera possono essere orizzontali o verticali: le prime si chiamano lung-ta, le seconde darchor.

Le bandiere lung-ta

Lung-ta significa letteralmente 'cavalli del vento' e sono quelle bandiere rettangolari o quadrate che vengono annodate tra loro con una lunga corda. Di solito, sono di diversi colori con mantra che rappresentano la pace, l’armonia, la saggezza e la compassione, oltre che protezione contro le disgrazie.

Le bandiere lung-ta sono appese in orizzontale dall'alto verso il basso, si possono trovare ad esempio nei tempi o nelle cime della montagna. Secondo la tradizione buddhista, al centro di ogni bandiera deve essere raffigurato un cavallo, ovvero il “cavallo del vento” che trasporta sul dorso tre gioielli scintillanti che rappresentano la trinità buddista: il Buddha, Il Dharma, che corrisponde all'insegnamento e il Sanga, la comunità.

bandiere tibetane3

Le bandiere darchor

Al contrario le bandiere darchor sono attaccate in maniera verticale e sono legate alla figura del Dhvaja, lo stendardo della vittoria sul quale è raffigurato l'emblema di una divinità. I pezzi di stoffa svolgono pratiche spirituali attraverso il vento e si dice che la loro funzione sia quella di trasportare benedizioni attraverso il vento.

bandiere tibetane6

Bandiere tibetane, a cosa servono?

Come dicevamo, le bandiere di preghiera invocano la compassione, l’armonia, la pace, la saggezza, e forza e protezione contro i pericoli ed il male. Per questo motivo, chi ha avuto la fortuna di vedere l’Himalaya di sicuro le avrà trovate vibranti in aria. Nei quattro angoli ci sono le immagini di Garuda, del Drago, della Tigre e del Leone delle nevi.

Questi quattro animali sacri simboleggiano saggezza, forza, intelligenza e coraggio, non solo i mantra che sono riportati servono a superare gli ostacoli, allungare la vita e promuovere la pace.

bandiere tibetane4

Bandiere tibetane, i colori

Le bandiere tibetane sono di cinque differenti colori, che rappresentano i cinque elementi fondamentali, o le cinque dimensioni del Buddha. Ecco quali sono:
• Blu = Cielo
• Bianco = Aria
• Rosso = Fuoco
• Verde = Acqua
• Giallo = Terra

I cinque colori devono essere posizionati in questa sequenza: giallo, verde, rosso, bianco e blu da sinistra a destra, o dal basso verso l’alto. Il blu dovrebbe essere sempre l’ultimo colore in alto, perché rappresenta il cielo, mentre il giallo il primo in basso, proprio perché rappresenta la Terra.

In senso orizzontale, l’ordine più seguito è da destra a sinistra o viceversa, le aste possono essere di un unico colore o contenere tutti e cinque i colori della bandiera.

bandiere tibetane2
bandiere tibetane5

Potrebbero interessarvi: 

Bandiere tibetane, quando appenderle

Le bandiere tibetane devono essere trattate con il massimo rispetto, non possono essere poggiate a terra e per eliminarle è necessario dargli fuoco proprio perché non possono essere gettate come si fa comunemente con altri oggetti. Il momento migliore per appenderle è al mattino oppure in una giornata ventosa, così che simboli e testi sacri possano essere trasportati dal vento. 

Potete anche acquistarle online.

Dominella Trunfio

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram