Addio a Katherine Johnson la matematica che, facendo i conti a mano, contribuì a portare l’uomo sulla luna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E’ la Nasa stessa ad annunciare con un Tweet la morte di una sua illustre collaboratrice. Katherine Johnson, nota in tutto il mondo per aver contribuito a portare l’uomo sulla luna, si è spenta oggi a 101 anni.

Katherine Coleman Goble Johnson, matematica, informatica e fisica, era una donna afro-americana che in più occasioni ha dimostrato le sue incredibili capacità matematiche tanto da diventare una delle figure più importanti delle scienze aerospaziali mondiali. È nota in particolare per i calcoli (fatti a mano) delle traiettorie e delle orbite che consentirono il successo di molte missioni spaziali della NASA, tra cui lo sbarco sulla luna dell’Apollo 11 nel 1969.

 

Una donna straordinaria che si è fatta strada da sola, grazie alla sue capacità, in tempi e condizioni sociali non facili. Era infatti di origini africane, figlia di un boscaiolo e un’insegnante e nata in una piccola città del West Virginia.

A soli 14 anni si diploma e successivamente si laurea. All’inizio degli anni ’50 inizia la sua carriera alla Nasa (all’epoca Naca) che da subito appare brillante. Fino al 1958, però, insieme alle sue colleghe di colore era costretta a lavorare in una sezione separata.

Sfidando il sessismo e razzismo imperante è riuscita a mostrare a tutti il suo valore. Fu la prima donna autrice di un testo di matematica astronomica (1962) e partecipò a tutte le più importanti missioni della Nasa dell’epoca, compresa quella dell’Apollo 11, il leggendario sbarco sulla luna. Si ritirò poi nel 1986.

Il suo grandissimo talento matematico e la sua storia è stata raccontata nel filmIl diritto di contare” (“Hidden figures”) e anche la Mattel le ha reso omaggio creando una barbie con il suo nome e le sue sembianze come esempio per i bambini di oggi.

Nel 2015 Barack Obama (allora presidente degli Usa), le ha assegnato la Medal of Freedom, la più alta onorificenza civile americana.

Fonte: Nasa

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook