Il rock dal vivo ai tempi del coronavirus: i Flaming Lips suonano dentro bolle giganti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ognuno chiuso nella sua bolla, con tanto di guanti e mascherine. Così i Flaming Lips hanno suonato il loro successo di fine anni ’90 “Race for the Prize”.

La performance eseguita all’interno di bolle giganti, con tanto di pubblico a sua volta chiuso in bolle giganti, è stata mandata in onda durante un episodio girato in remoto di “The Late Show”, con Stephen Colbert.

La band rock statunitense ha contrastato così la tendenza sempre più diffusa di suonare solo con registrazioni soliste tramite smartphone o webcam.

Che sia proprio questo il futuro della musica live ai tempi del coronavirus? Nessuno può saperlo.

E se a noi sembra più che altro una provacazione, lo spettacolo insolito e straordinario fa sognare agli appassionati la voglia di “pogare” all’interno di quelle bolle.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook