Cigar Box Guitar: le chitarre realizzate dal riciclo delle scatole di sigari

chitarra sigari

Realizzare chitarre da una scatola di sigari. Abbiamo incontrato Claudio Forlini, giovane romano appassionato da sempre di musica che ora vive a Bergen, in Norvegia, dove realizza strumenti musicali da un singolare materiale di recupero: le scatole di sigari. Ha un suo laboratorio e realizza Cigar Box Guitars su ordinazione dei musicisti norvegesi che visitano il suo annuncio online su finn.no e italiani, che lo trovano su mercatinomusicale.com.

Le sue leggere e robuste chitarre a 3, 4, 5, 6 corde, completamente costruite a mano e ricavate dalle scatole di sigari, hanno una storia leggendaria e affascinante: "risalgono alla primissima tradizione blues, nel delta del Mississippi intorno agli anni '20/'30, quando gli afroamericani portatori del blues negli Stati Uniti e in mancanza di denaro cominciarono a costruire questi strumenti per supplire a vere e proprie - e costose per loro - chitarre commerciali", ci racconta Claudio. L'origine, probabilmente, è molto più antica, ma questa in America è la prima ad essere certa e documentata.

Venivano realizzate con una scatola, spesso di sigari, ma anche di biscotti, liquori o quant'altro facesse al caso, in cui veniva inserito un bastone, comunemente un manico di scopa, a cui venivano fissate in maniera rudimentale 2 o più corde. "Questo strumento – continua Claudio- bastava loro ad accompagnare le storie cantate che sono giunte fino ai giorni nostri. Le CBG non hanno mai smesso di circolare negli States. Negli anni '70 sono apparsi i primi festival, manifestazioni locali di appassionati delle radici blues, che ospitavano suonatori di CGB. Oggi è in atto una vera e propria rivoluzione legata ad esse, di pari passo ad un rifiorire del blues e del DIY".

chitarre sigari

Ne sono una prova i numerosi video di entusiasti amatori o veri e propri produttori che hanno commercializzato e raffinato questi strumenti, rendendoli una categoria a parte e dando vita a esemplari a 2, 3, 4, 5 e 6 corde. C'è n'è per tutti i gusti insomma e l'approccio allo strumento è semplice e divertente, anche se non si è chitarristi professionisti: "ho collaborato con un insegante di musica per il quale ho realizzato dei kit di montaggio che i bambini hanno usato per realizzare la loro prima chitarra!", spiega il produttore di Cigar Box Guitars.

Le scatole sono accattivanti, in puro stile vintage anni Trenta, mentre il manico è ricavato da palanche di scarto, rigorosamente selezionate a seconda dell'uso musicale, su cui vengono montati veri tasti per chitarre professionali. Come ponte si utilizza una vite a cui si sega la testa, lo stesso per il capotasto. Insomma, questi strumenti, oltre ad avere un suono che miscela il buon vecchio blues con la musica mediterranea e mediorientale, sono 100% ecologici e amici dell'ambiente.

Per saperne di più e guardare tutte le sue creazioni www.forliniguitars.com

AGGIORNAMENTO: Claudio organizza corsi per autoprodurre le proprie chitarre elettriche. Il prossimo workshop è previsto a Roma al Circolo degli Artisti domenica 26 maggio. Qui tutte le info dell'evento.

Roberta Ragni