Morrissey annulla un concerto in Islanda perché non si è vietata la carne nella location

Morrissey ha annullato un concerto Islanda perché la carne non è stata vietata nel luogo in cui si sarebbe dovuto esibire. Il cantante vegetariano avrebbe dovuto esibirsi a Reykjavik, ma le sue richieste di vendere solo cibo vegetariano durante la sera dello show all'Harpa Concert Hall non sono state soddisfatte.

"Amo l'Islanda e aspettavo da molto di tornare, ma lascerò l'Harpa Concert Hall alla loro cannibalistica sete di sangue", ha commentato sul sito in cui parla con i fan True to You.

Nessun altro luogo a Reykjavik era disponibile. Questa non è la prima volta che l'ex frontman degli Smiths ha imposto il suo stile di vita senza carne nei luoghi dei suoi concerti. Era successo lo scorso Ottobre anche a Roma, quando l'Atlantico si votò al Veg e il pubblico fu invitato a non consumare carne o pesce.

Concerto "meat free" anche a Marzo 2013 nel famoso Staples Center di Los Angeles, lo stadio dei Lakers. Il canatente, vegetariano fin da bambino, era riuscito a ottenere persino la chiusura dei McDonald's del centro città, oltre che il divieto di vendita di carne in tutti gli stand, dando vita al primo concerto del mondo 100% vegetariano.100% vegetariano.

Resta da vedere cosa accadrà nel Regno Unito prossimamente: in gioco ci sono sei date, a partire dal 13 Marzo a Nottingham. Morrissey e i suoi fan, cantando "Meat is murder", riusciranno ad abolire la carne negli stadi UK, anche se solo per un giorno?

Roberta Ragni

Leggi anche

A Los Angeles il primo concerto 100% vegetariano firmato Morrissey