In Trentino più cammini meno paghi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ancora per pochi giorni, a Comano, nella Valle Salus è attiva l'iniziativa "Più cammini, meno paghi", una formula che premia i turisti che... camminano!

Il Trentino va visitato a piedi, camminando passo dopo passo, scarpe comode, zaino in spalla e tanta voglia di conoscere da vicino una natura lussureggiante unica. Passeggiando ci manteniamo in forma, perdiamo peso e ci sentiamo pure più giovani. E farlo in Trentino alleggerisce anche il portafogli.

Ancora per pochi giorni, infatti, a Comano, nella Valle Salus, incastrata tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta e tappa principale per chi in Trentino vuole dedicarsi soprattutto alle Terme (le acque di Comano sono indicate per grandi e piccini che soffrono di psoriasi e dermatite atopica) è attiva una formula che premia i turisti che… camminano!

Con l’iniziativa “Più cammini, meno paghi” (che mutua una simile già avanzata nel 2011 nella Val di Non, sempre in Trentino) si ha a disposizione presso gli alberghi che aderiscono al programma un vero e proprio contapassi allo scopo di aver memoria, a fine giornata, dei passi compiuti sulle montagne del Trentino. E ricevere uno sconto sul soggiorno.

LEGGI anche: Camminare: 10 motivi per farlo almeno 30 minuti al giorno

Se si dimostrerà di avere fatto 10mila passi al giorno (per ogni giorno di vacanza, che dovrà essere almeno di 7 notti), verrà riconosciuto uno sconto del 5%. Mentre se si riusciranno a collezionare ben 20mila passi al giorno lo sconto raddoppia al 10%. La proposta è valida fino a novembre e potrete chiedere informazioni agli alberghi aderenti.

Comunicate all’albergatore al momento della prenotazione o del check-in l’intenzione di aderire a questa splendida iniziativa e al momento della partenza per l’escursione riceverete il contapassi. L’occasione buona per mantenersi in forma risparmiando, no?

Qui gli alberghi che aderiscono all’iniziativa.

Testi e foto: Germana Carillo

LEGGI anche:

5 buoni motivi per trascorrere qualche giorno di vacanza in montagna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook