La grande fuga dalle città, la corsa ai bancomat e l’assalto ai supermercati in Ucraina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sono ore difficili per la popolazione civile che risiede a Kiev e in altre città dell’Ucraina: dopo i primi segnali di attacco da parte delle forze militari russe, i cittadini hanno dato avvio ad una vera e propria fuga di massa.

Le immagini diffuse sui social mostrano infatti assalto ai bancomat e ai supermercati per l’accaparramento dei generi di prima necessità, ma anche lunghe file di auto ai distributori di benzina e nelle arterie stradali che portano fuori città.

La ricerca di un’automobile o di un taxi per uscire dalle città si è fatta spasmodica e disperata per chi non possiede un mezzo proprio, e le foto delle colonne di traffico chilometriche sono un chiaro segnale della quantità di persone che si sta muovendo in queste ore.

macchine fuga ucraina

©Reuters

Molti circuiti bancari hanno già finito il contante e le poche banche ancora attive hanno imposto un limite di prelievo di cinquanta euro, per evitare che alcuni clienti rimangano senza denaro.

Intanto, l’ambasciata cinese ha consigliato a tutti i concittadini che al momento di trovano a Kiev o in altre città dell’Ucraina di esporre sul tettuccio delle proprie auto la bandiera cinese.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook