Sono un medico e ti spiego perché hai sempre fatto la pipì in modo sbagliato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Molto dello stato di salute che riguarda la nostra vagina e la nostra vescica dipende dal modo in cui andiamo in bagno. In questo articolo vi spieghiamo gli errori da non fare quando facciamo pipì

Pitture ecologiche e naturali per la casa

La dottoressa statunitense Teresa Irwin, si è soprannominata “vaginacologa” per la sua esperienza nelle disfunzioni pelviche femminili. Sul proprio profilo TikTok (@dr.teresa.irwin), che conta più di 84.000 followers, condivide consigli e rimedi per prevenire e trattare piccoli problemi che riguardano la salute vaginale.

Molto dello stato di salute che riguarda la nostra vagina dipende dal modo in cui andiamo in bagno, secondo la dottoressa, che suggerisce alcuni errori da non commettere assolutamente quando si è sul gabinetto, ma non solo.

A molte donne viene insegnato a stare sedute sul gabinetto con la schiena dritta, ma questo è sbagliato: infatti, in questo modo, parte dell’urina rimane automaticamente nella vescica.

La posizione più corretta per urinare è quella che la dottoressa definisce “del cowboy”, ovvero con la schiena piegata in avanti e i gomiti appoggiati sopra le ginocchia. In questo modo la vescica si svuoterà completamente e ciò avrà un effetto benefico sulla salute del nostro apparato urinario.

Anche rimandare il momento in cui si va in bagno non è positivo per la nostra salute. Se attendiamo troppo a lungo prima di andare in bagno, stiamo allenando il nostro cervello a ignorare i segnali di stimolo che ci manda la nostra vescica e che ci aiutano a capire quando dobbiamo andare.

Ma anche l’eccesso opposto, ovvero andare in bagno troppo spesso, è deleterio: se andiamo in bagno anche quando non ne sentiamo lo stimolo, finiremo con l’indebolire lentamente l’elasticità della nostra vescica.

Infine, prendiamoci il tempo necessario per svuotare la vescica con calma. Spesso, quando andiamo in bagno, siamo di fretta e questo provoca un flusso potente di urina che mette sotto pressione i muscoli circostanti. Al contrario, controllare il flusso dell’urina e farlo durare anche fino a un minuto è un espediente per mantenere in salute l’apparato urinario.

Leggi anche: Vitamina D: gli effetti benefici appena scoperti sulla vescica e sulle vie urinarie

3 suggerimenti per mantenere la buona salute della vescica

  • Non irritare la vescica. Caffè, bevande gassate, dolcificanti artificiali e alcol sono alimenti in grado di irritare la nostra vescica (tra le altre cose), quindi meglio limitarne o abolirne del tutto il consumo. Se vogliamo continuare a bere il nostro caffè mattutino, meglio abbinarlo ad un bel bicchiere d’acqua per mantenere il corpo ben idratato.
  • Allena il pavimento pelvico. I muscoli del pavimento pelvico rivestono l’interno delle ossa pelviche e agiscono come una sorta di “rete” che mantiene in posizione gli organi riproduttivi ed escretori. Se il pavimento pelvico diventa debole, non può più trattenere quegli organi in posizione e ciò può portare a disfunzioni come ad esempio l’incontinenza. In questo articolo vi proponiamo qualche semplice esercizio per allenare il pavimento pelvico.
  • Stringi quando starnutisci. La dottoressa Irwin suggerisce infine di contrarre la vescica ogni volta che starnutiamo, tossiamo o ridiamo. In questi momenti, è possibile che avvengano piccole perdite di urina dovute allo stress (un fenomeno detto incontinenza da stress): ciò è dovuto alla pressione aggiuntiva nell’area addominale e al fatto che i muscoli del pavimento pelvico non sono abbastanza forti da trattenere l’urina. Impariamo quindi a stringere i muscoli in questi momenti, un piccolo allenamento che può aiutarci a contrastare perdite indesiderate.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: TikTok

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook