Mal di testa: questi sono i migliori cibi per alleviare il dolore da emicrania secondo uno studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E' possibile combattere il mal di testa a tavola? Secondo uno studio alcuni specifici alimenti, considerati superfood, potrebbero alleviare i sintomi dell’emicrania

L’emicrania è un mal di testa comune e intenso, che colpisce circa il 10% della popolazione mondiale; circa una donna su cinque e un uomo su 15, soffre di emicrania. Le persone che hanno questo disturbo vengono solitamente trattate con antidolorifici e dovrebbero evitare alcuni alimenti, come cioccolato e alcol.

La Mayo Clinic, inoltre, ha evidenziato quattro fasi, prodromo, aura, cefalea e post-dromo, e i rispettivi sintomi:

Prodromo:

  • stipsi
  • cambiamenti di umore, dalla depressione all’euforia
  • voglie di cibo
  • rigidità del collo
  • aumento della sete e della minzione
  • sbadigli frequenti

Aura

  • fenomeni visivi, come vedere varie forme, punti luminosi o lampi di luce
  • perdita della vista
  • sensazioni di spilli e aghi in un braccio o una gamba
  • debolezza o intorpidimento del viso o di un lato del corpo

Cefalea:

  • dolore pulsante, pulsante o intenso
  • sensibilità alla luce e ai suoni
  • nausea e vomito
  • visione offuscata
  • vertigini e svenimenti

Post-dromo:

  • confusione
  • malumore
  • vertigini
  • debolezza
  • sensibilità al suono e alla luce

Secondo una nuova ricerca assumere determinati farmaci, eliminare alcuni cibi dalla dieta e fare attività come lo yoga offrono poco sollievo, ma consumare le verdure a foglia verde scuro potrebbe invece aiutare a trattare questo disturbo.

Lo studio

Gli esperti hanno rivelato il caso di un uomo che soffriva di emicrania da più di 12 anni: assumeva farmaci e aveva anche eliminato cibi come formaggio, cioccolato, noci, caffeina e frutta secca. Accanto a questo praticava anche yoga e meditazione, ma di fronte all’emicrania nulla aveva funzionato.
Secondo quanto riportato dal paziente, il dolore durava circa 72 ore e a questo si aggiungeva anche una maggiore sensibilità alla luce, nausea e vomito. I medici gli hanno consigliato di adottare la dieta Low Inflammatory Foods Everyday (LIFE), un regime alimentare a base vegetale ricco di nutrienti. La dieta prevedeva il consumo di circa 141 grammi di verdure a foglia verde scuro, crude o cotte ogni giorno. Gli è stato anche detto di limitare l’assunzione di proteine ​​animali, come latticini e carne rossa.

Dopo aver seguito la dieta per due mesi, il paziente ha affermato che le sue emicranie si erano ridotte a una sola al mese. La durata e la gravità erano diminuite ed è stato anche in grado di consumare alcuni cibi, come uova e tè freddo, che in precedenza avevano scatenato il mal di testa.

È importante notare, però, che lo studio è stato condotto su un solo uomo e sarebbe necessario condurre una revisione molto più ampia. Questa analisi suggerisce, inoltre, che una dieta a base di cibi vegetali integrali può offrire un trattamento sicuro, efficace e permanente per alleviare l’emicrania cronica.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: BMJ 

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook