Cancro alla pelle: non solo nei e melanoma, i segnali su viso e corpo che nessuno di noi dovrebbe ignorare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il cancro alla pelle non si manifesta solo in nei che degenerano in melanoma. Sull'epidermide, infatti, potrebbero apparire alcuni segni insoliti che rappresentano veri e propri campanelli d'allarme di un tumore che non vanno sottovalutati

Il melanoma è un tumore maligno che origina nella cute e (in casi più rari) negli occhi e nelle mucose. Si sviluppa dai melanociti, le cellule che producono la melanina, il pigmento che conferisce alla cute la sua colorazione.

Il melanoma può manifestarsi in numerose forme molto diverse tra loro. Spesso individuare questo tipo di tumore può risultare complicato. Il melanoma infatti, non si manifesta attraverso sintomi particolarmente pronunciati, lascia solamente il suo ‘marchio’ sulla nostra pelle e a volte non è così semplice individuarlo.

Il modo migliore per tenere sotto controllo lo stato di salute della pelle è sicuramente quello di sottoporsi periodicamente a visite dermatologiche e controllo dei nei.

Tuttavia, esistono alcuni segnali precisi che possono diventare dei veri e propri campanelli d’allarme e che, se riscontarti sulla propria pelle, non vanno assolutamente trascurati.

I tumori della pelle possono apparire molto diversi e i sintomi possono variare oltre che essere molto simili ad altre condizioni. Generalmente i segnali più comuni del meolanoma includono una piaga o un’area della pelle che:

  • non guarisce entro 4 settimane
  • sembra insolita
  • fa male, è pruriginosa, sanguina o con croste per più di 4 settimane

Se notate una di queste condizioni, consultate subito un medico. A cosa dovreste prestare attenzione:

Piaghe che non si rimarginano:

Le piaghe possono apparire come delle insolite macchie di un colore che può variare dal bianco al rosso. Possono risultare dolore, ruvide al tatto e con bordi rialzati. Se si riscontra questo tipo di problema sulla propria bene è bene rivolgersi subito ad uno specialista.

Ulcere

Le ulcere sono delle vere e proprie perdite di tessuto cutaneo. La pelle appare quindi ferita. E’ il caso di preoccuparsi quando non è chiaro a cosa possa risalire tale ferita e quando, trascorse circa 4 settimane, questa non si è rimarginata.

Grumi

Anche i fastidiosi grumi sotto la pelle sono un elemento da non sottovalutare quando si parla di pelle. I grumi appaiono come dei rilievi sottocutanei palpabili. Assumono varie dimensioni, possono essere anche molto piccoli con una crescita molto lenta. Si presentano solitamente color rosa/rosso. Anche se all’apparenza non sembrano particolarmente pericolosi, potrebbero essere un primo segnale di tumore della pelle ed è bene agire di conseguenza.

Macchie rosse sulla pelle

Può capitare di vedere apparire sulla cute delle fastidiose macchie rosse, che possono generare un fastidioso prurito. Tuttavia questo tipo di disturbo può essere legato a diversi fattori e non è ricollegabile solamente ad un melanoma. In ogni caso è comunque preferibile tenere queste macchie sotto controllo fin da subito.

Nei o lentiggini

I nei sono gli elementi che più di tutti destano sospetti quando si parla di melanoma. È importantissimo tenere sotto controllo lo stato di salute e le variazioni dei nei presenti sulla propria pelle. I ‘nei maligni’ sono quelli che possono dar luogo all’insorgere del tumore della pelle. Questo tipo di neo può insorgere ex novo sulla cute; per riconoscerlo è fondamentale prestare attenzione al suo aspetto e ricorrere di conseguenza ad una visita dermatologica.

Per capire se un neo è diventato “maligno, potete provare a fare un auto diagnosi attraverso la tecnica de” ABCDE del neo e consultare subito un dermatologo in caso anche del minimo dubbio.

Alla ricerca di segni di cancro della pelle

I tumori della pelle diversi dal melanoma tendono a svilupparsi più spesso sulla pelle esposta al sole. Per individuare precocemente i tumori della pelle è utile sapere come appare normalmente la tua pelle. In questo modo, noterai più facilmente eventuali modifiche.

Per guardare le aree che non riesci a vedere facilmente, puoi provare a usare uno specchio portatile e riflettere la tua pelle su un altro specchio. Oppure potresti far guardare il tuo partner o un amico. Questo è molto importante se sei spesso all’aria aperta ed esposta al sole per lavoro o per piacere.

Puoi scattare una foto di tutto ciò che non appare normale e ti lasci perplesso. Se riesci potrebbe essere una buona idea mettere un righello o un metro a nastro vicino all’area anormale quando scatti la foto. Questo potrebbe darti un’idea più precisa delle sue dimensioni e aiutarti a capire se sta cambiando nel tempo. Inoltre diventa  possibile e più semplice mostrare queste immagini al tuo medico.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Sul melanoma potrebbe interessarti anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook