L’assurdo metodo dell’arancia bruciata per riacquistare gusto e olfatto dopo il Covid impazza su TikTok

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Su TikTok spopola un assurdo trucco che prevede di mangiare un'arancia bruciata per recuperare il gusto perso dopo il covid

Alcune persone, come è ormai noto, dopo aver contratto il Covid perdono il senso dell’olfatto e del gusto. Per recuperarli su TikTok sta spopolando un rimedio abbastanza assurdo e che ovviamente non ha nulla di scientifico. In una serie di video diverse persone sostengono che mangiare un’arancia bruciata possa aiutare a riacquistare i sensi perduti.

Che benefici può avere mangiare un’arancia bruciata contro la perdita del gusto post-Covid? Ovviamente nessuno, eppure tante persone sono convinte che per riacquistare la capacità di sentire i sapori basta utilizzare questo semplice trucco.

Alcuni utenti su TikTok, come @katie.kotlowski e la sua coinquilina, spiegano che dopo aver perso il senso del gusto hanno utilizzato il seguente metodo con successo: mettere un’arancia direttamente sulla resistenza del fornello (in questo caso è elettrica) finché non diventa nera, poi sbucciarla, schiacciarla in una tazza e aggiungere zucchero di canna. Infine si deve mangiare il tutto.

 

In un altro video, l’arancia viene messa direttamente su una fiamma a gas fino a quando l’intera superficie è carbonizzata, poi viene schiacciata e si aggiunge zucchero di canna. L’utente che l’ha girato spiega che questo rimedio può aiutare “se hai perso le papille gustative”, anche se non viene specificato se questo è dovuto al Covid o ad altri motivi. 

Il dottor Amin Javer, direttore del St. Paul’s Sinus Center e professore di chirurgia presso la facoltà di medicina dell’Università della British Columbia, afferma che questo sistema è particolarmente curioso:

Non credo che ci siano prove concrete a sostegno dell’affermazione. Non ha molto senso.

Secondo una meta-revisione di studi internazionale che ha preso a campione 8438 pazienti, oltre l’82% di essi riacquista il senso del gusto entro un mese. La perdita di gusto e olfatto è, dunque, nella maggior parte dei casi un effetto collaterale del covid temporaneo e potrebbe essere proprio questo il motivo per cui l’originale “trucco” dell’arancia ha guadagnato terreno e molte persone sono convinte che funzioni. 

Un post di Facebook, ad esempio, suggerisce agli scettici di “continuare a provare [la ricetta dell’arancia] finché non funziona“.

La premessa comunque non è del tutto priva di fondamento, l’odore di un’arancia bruciata può essere anche abbastanza forte da poter essere colto da chi ha i sensi indeboliti però, come spiega il dottor Javer, allenare l’olfatto è molto più complicato di così e i pazienti dovranno esporsi a diversi profumi – solitamente rosa, limone, chiodi di garofano ed eucalipto – più volte al giorno per settimane o mesi.

Non a caso vi sono anche  alcuni utenti di TikTok che hanno provato il trucco dell’arancia senza successo.  

 Il dottor Javer sottolinea che:

Il messaggio più importante da trasmettere è: stai al sicuro. Questo non è un trattamento provato. Non ha basi scientifiche. Ma ci sono trattamenti scientifici disponibili, come la terapia della riqualificazione, vitamina A [gocce], Omega 3. Tutte queste cose… hanno dimostrato scientificamente di funzionare. Quindi forse è un’opzione migliore che bruciare arance e potenzialmente farti del male.  

Fonte: TikTok 

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook