Porri: alla scoperta delle proprietà dell’Allium porrum

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopri le proprietà del porro. ortaggio apprezzato per le sue virtù fin dall'antichità e che si presta a una grande varietà di usi in cucina

Il porro (Allium porrum) è un ortaggio che si utilizza in maniera simile alla cipolla di cui ricorda anche il gusto. Le  proprietà e le virtù di questo ortaggio sono note fin dall’antichità ed erano in particolare i romani ad apprezzarle ritenendo il porro utile a mantenere la salute di gola e corde vocali oltre che a conciliare il sonno e ad avere doti afrodisiache. Ma scopriamo meglio le sue caratteristiche…

Innanzitutto il porro è ricchissimo d’acqua (90%) e contiene buone quantità di sali minerali in particolare ferro, magnesio, calcio e potassio. Ottimo quindi per attivare le funzioni depurative dell’organismo agendo contemporaneamente da rimineralizzatore. Buona anche la presenza di vitamine, in particolare della Vitamina A ma anche C e K.

Data la presenza di fibre, il porro possiede doti dolcemente lassative ed è un vero e proprio alleato dell’intestino. Inoltre, poiché questo ortaggio è ipocalorico, il suo consumo è spesso consigliato a chi è a dieta.

Valori nutrizionali del porro

Quali sono i valori nutrizionali dei porri? La tabella seguente si riferisce a 100 gr di porri crudi

Descrizione Nutriente Valore per
100 g
Valore per Porzione 200 g
Acqua (g) 87.8 175.6
Energia (kcal) 35 69
Energia (kJ) 145 290
Proteine (g) 2.1 4.2
Lipidi (g) 0.1 0.2
Colesterolo (mg) 0 0
Carboidrati disponibili (g) 5.2 10.4
Amido (g) 0 0
Zuccheri solubili (g) 5.2 10.4
Alcool (g) 0 0
Fibra totale (g) 2.9 5.8
MINERALI
Sodio (mg) 2 4
Potassio (mg) 260 520
Calcio (mg) 54 108
Fosforo (mg) 57 114
Ferro (mg) 0.8 1.6
VITAMINE
Tiamina (mg) 0.06 0.12
Riboflavina (mg) 0.08 0.16
Niacina (mg) 0.50 1.00
Vitamina C (mg) 9 18
Vitamina A retinolo equivalente (μg) tr tr

100 grammi di porri cotti o bolliti contengono invece:

Descrizione Nutriente Valore per
100 g
Valore per Porzione 200 g
Acqua (g) 87.6  175.2
Energia (kcal) 35 70
Energia (kJ) 147 294
Proteine (g) 2.1  4.2
Lipidi (g) 0.1 0.2
Colesterolo (mg) 0 0
Carboidrati disponibili (g) 5.3  10.6
Amido (g) 0 0
Zuccheri solubili (g) 5.3  10.6
Alcool (g) 0 0
Fibra totale (g) 3.0  6.0
Fibra solubile (g) 0.88  1.76
Fibra insolubile (g) 2.07  4.14
MINERALI
Sodio (mg) 2 4
Potassio (mg) 130 260
Calcio (mg) 51 102
Fosforo (mg) 51 102
Ferro (mg) 0.6 1.2
VITAMINE
Tiamina (mg) 0.04 0.08
Riboflavina (mg) 0.05 0.10
Niacina (mg) 0.33 0.66
Vitamina C (mg) 6 12
Vitamina A retinolo equivalente (μg) tr tr

Per conservare al meglio le sue proprietà andrebbe consumato crudo, ad esempio in pinzimonio o sminuzzato all’interno di insalate o mix di verdure. Spesso invece si utilizza cotto per preparare risotti, vellutate, minestroni, tortini o frittate.

Personalmente utilizzo spesso i porri al posto della cipolla nei soffritti, per preparare la pasta col cavolo verde e la curcuma, e le vellutate unendoli insieme a patate, zucca o altre verdure.

LEGGI ANCHE:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook