Datteri: 10 benefici che non ti aspetti se ne mangi un paio al giorno (al di là delle feste di Natale)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopri tutti i benefici dei datteri, particolarmente amati nelle festività natalizie, ma che vale la pena assumere meno, più spesso

Scopri tutti i benefici dei datteri, particolarmente amati nelle festività natalizie, ma che vale la pena assumere meno, più spesso

Chi ama la frutta secca o essiccata e i sapori dolci sicuramente apprezzerà i datteri che solitamente si associano alle festività ma che in realtà sono un ottimo spuntino di metà mattina o metà pomeriggio anche nel resto dell’anno.
Si tratta di frutti morbidi, gustosi e ricchi di proprietà, contengono infatti moltissimo potassio (più delle banane) tanti altri sali minerali, vitamine, aminoacidi e zuccheri.

Tutte queste caratteristiche li rendono particolarmente benefici per il nostro organismo e un consumo moderato, ma regolare potrebbe portare al nostro corpo diversi vantaggi.

Quali?

Maggiore energia

I datteri contengono zuccheri naturali, glucosio, fruttosio e saccarosio che offrono al nostro corpo una rapida esplosione di energia quando ne ha più bisogno. A differenza di un qualsiasi snack confezionato, i datteri contengono componenti sane come fibre, potassio, magnesio, vitamine e antiossidanti che manterranno alti quei livelli evitando crolli.

Migliore digestione

La digestione migliora grazie all’assunzione di datteri visto che, con una sola porzione di questi frutti, si riesce ad ottenere circa 12 grammi di fibra, ovvero il 48% della dose giornaliera raccomandata. Le fibre aiutano la digestione e favoriscono il corretto lavoro dell’intestino.

Minore rischio di cancro al colon

Oltre a migliorare il passaggio di cibo all’interno del canale digestivo, i datteri aiutano l’intestino a rimanere privo di batteri nocivi. Quando quest’organo tanto importante del nostro corpo funziona bene si abbassa il rischio di una degenerazione tumorale. Uno studio condotto dal Department of Food and Nutritional Sciences ha rilevato che coloro che consumano datteri hanno una maggiore salute del colon perché questi frutti sono in grado di aumentare la crescita di batteri buoni, inibendo la crescita delle cellule del cancro.

Migliori prestazioni del cervello

Dato che i datteri contengono vitamina B6, possono aiutare anche a migliorare le prestazioni cerebrali contribuendo in particolare alla giusta produzione di serotonina e norepinefrina. La serotonina a sua volta regola l’umore e la norepinefrina aiuta il corpo a far fronte meglio allo stress. Bassi livelli di vitamina B6 sono invece stati associati alla depressione.

Prevenire e trattare le emorroidi

Le emorroidi sono vene presenti nell’ano e nel retto che si sono infiammate e gonfiate. Questa situazione è spesso causata da una pregressa problematica di stitichezza che porta a tensioni in quella zona del corpo. Si tratta di una condizione spesso molto dolorosa che in alcuni casi può essere risolta semplicemente cambiando la propria dieta a favore di alimenti anti stipsi. I medici in questi casi raccomandano una dieta ricca di fibre e i datteri in questo senso possono aiutare a risolvere il problema.

Migliorare il sistema cardiovascolare

Mangiare regolarmente datteri può aiutare ad abbassare il colesterolo cattivo che può causare blocchi nelle arterie e portare ad un infarto. Questo è dovuto alla presenza nei datteri di potassio. Uno studio, condotto su donne anziane, ha scoperto che un’elevata assunzione di potassio è associata a un minor rischio di ictus, ictus ischemico e mortalità.

Prevenire e trattare il raffreddore

I datteri consumati quotidianamente aiutano il sistema immunitario e di conseguenza prevengono anche la comparsa raffreddore. In caso poi questo sia già sopraggiunto è possibile contrastarlo con un decotto di datteri. Si utilizzano a questo scopo 100 grammi di datteri e mezzo litro d’acqua.

Aumentare la passione

Nella tradizione indiana i datteri sono un buon rimedio afrodisiaco, a questo scopo andrebbero mangiati solo dopo averli tenuti immersi tutta la notte nel latte di capra.

Fronteggiare l’anemia

Grazie alla presenza di ferro e magnesio, il dattero è un frutto che consumato quotidianamente può contribuire a fronteggiare o prevenire una condizione di anemia.

Migliorare la salute degli occhi

I carotenoidi contenuti nei datteri sono benefici per la nostra salute e in particolare possono contribuire a migliorare il benessere degli occhi e la vista.

Come avrete capito sono diversi e variegati i motivi per inserire più spesso qualche dattero nella nostra alimentazione. È importante però che siano datteri biologici o comunque non trattati con sostanze industriali per la conservazione.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Sui datteri ti potrebbero interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook