Bus ed erba sui binari: la nuova vita delle ferrovie di Cambridge (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avreste mai pensato di prendere il bus circondati dal verde, fianco a fianco coi ciclisti? Se in Italia è possibile solo immaginarlo, nel Regno Unito è già realtà. A Cambridge infatti è stata inaugurata la busway “guidata” più lunga del mondo.

Una vecchia ferrovia non più in uso è stata trasformata in una sorta di corsia preferenziale, lunga circa 25 km, dedicata esclusivamente ai bus e affiancata dalle piste ciclabili.

Il modo in cui funziona è simile a quello delle altre preferenziali, le cosiddette Bus Rapid Transit ma questa infrastruttura ferroviaria è tornata a nuova vita ed è stata riutilizzata, trasformandosi in una speciale e stretta corsia dove l’autobus è letteralmente guidato dai muretti, un po’ come accade al treno coi binari.

In questo modo si riduce anche il numero di incidenti visto che si riduce il rischio di errore per i conducenti, mentre la velocità del bus può raggiungere fino a 90 kmh.

In quest’opera all’insegna del riuso non poteva di certo mancare il verde. La vegetazione che cresce tra le lastre che servono a contenere e guidare le ruote del bus permette di evitare la costruzione di un sistema di drenaggio: l’acqua viene assorbita direttamente dal terreno, garantendo una forma verde di gestione delle acque piovane.

busway2

Il video che segue dà solo un piccolo assaggio di come funziona la busway e mostra un breve tratto.

E la chicca finale è la pista ciclabile. Il tratto di ferrovia riadattato per i bus è stato infatti affiancato da una pista dedicata a pedoni e ciclisti che corre adiacente al percorso. Non ci sono inferriate a separare il bus dalle bici. Niente clacson e luci lampeggianti ma qui è tutto affidato al buon senso e al rispetto delle regole.

Un’oasi di pace per chi ha scelto la mobilità sostenibile.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Iron Curtain Trail: una mega pista ciclabile al posto della cortina di ferro

High Line Park: ecco il parco zen di Manhattan ricavato dall’ex ferrovia sopraelevata

Vecchie stazioni FS in concessione gratuita in cambio di manutenzione e attività culturali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook