Auto elettriche: Madrid sperimenta la ricarica con l’energia della metropolitana

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Energie alternative e mobilità sostenibile: cosa hanno in comune auto elettriche e metropolitana? Semplicemente che i veicoli alimentati da energie elettrica potranno presto essere caricati con l’energia della metro. Accade a Madrid. E parliamo della Metrolinera, ovvero come ricaricare la batteria di un’auto elettrica con la frenata di un treno.

Il servizio, per ora in prova e attivo dal prossimo mese di giungo, consentirà a coloro che hanno un’auto a energia elettrica di ricaricare il loro veicolo gratuitamente al primo punto della Metrolinera creato nella concessionaria Citroën vicino alla stazione di Sainz de Baranda.

Si tratta quindi di un punto di rifornimento che non si trova sotto ma sopra alla stazione della metro, su in superficie, e che fornisce energia prendendola dai convogli che circolano sottoterra.

metrolinera 1

In pratica funziona così: l’energia utile alle auto si ricava sfruttando la frenata rigenerativa dei treni della metro (il freno rigenerativo è proprio quel dispositivo capace di recuperare l’energia che altrimenti andrebbe perduta nel momento in cui frena un veicolo), modificati per poter attuare il progetto. Dalla frenata scaturisce energia cinetica che viene trasformata in energia elettrica e stoccata in speciali accumulatori. In questo modo, si potrà caricare la proprio auto in soli 20 minuti e gratis (per ora dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21, coincidente con gli orari di apertura del concessionario).

Metrolinera rientra nel più ampio progetto Train2Car, promosso dalla Metro di Madrid in collaborazione con diversi enti governativi e di ricerca e con la Citroën, con l’obiettivo di promuovere l’uso dei veicoli elettrici nella capitale spagnola e diffondere altri punti di ricarica in altri punti della metro. La Citroën da tempo collabora con l’amministrazione e le società di trasporto pubblico madrilene per potenziare i punti di ricarica delle auto elettriche, sfruttando le energie alternative.

metrolinera 2

I primi deterrenti alla diffusione delle auto elettriche sono proprio la mancanza di punti di ricarica e il costo del pieno energetico. Con i tempi così ridotti e il costo praticamente uguale a zero di Metrolinera, probabilmente gli automobilisti madrileni saranno più invogliati a scegliere di inquinare meno acquistando un’auto elettrica.

A Madrid per ora è disponibile una flotta di 622 veicoli elettrici a zero emissioni. Il mercato, però, sta crescendo in modo significativo. “Così, nel 2012 il numero di veicoli è cresciuto del 21% nel 2013 del 12,5%”, si legge sulla stampa spagnola.

Germana Carillo

Foto: Universidad Complutense

LEGGI anche:

Stazioni di ricarica per auto elettriche e a idrogeno: la UE investe in tutta Europa

Auto elettriche: la Honda sperimenta stazioni di ricarica ad energia solare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook