Incentivi auto elettriche: dimezzati gli stanziamenti. Solo 210 milioni.

auto elettriche tagli


Incentivi auto elettriche. La cifra stanziata per favorire lo sviluppo del settore potrebbe essere dimezzata. È stato infatti approvato un emendamento al Decreto sviluppo che stanzia 210 milioni in tre anni non solo per l’acquisto, ma anche per la costruzione delle infrastrutture necessarie alla diffusione capillare dei veicoli ecologici. Ma non dovevano essere 420 i milioni?

Sì, almeno secondo le ultime notizie. Circa due settimane fa, Agostino Ghiglia, capogruppo del Pdl in Commissione Ambiente della Camera, aveva annunciato che col decreto sviluppo sarebbero stati stanziati 420 milioni, suddivisi in tre anni in modo tale da far aumentare le vendite di auto elettriche di 25-30 volte nel giro di pochi anni.

Promessa da marinaio, a quanto sembra. Il Governo infatti avrebbe già disposto di dimezzare i finanziamenti, facendo scendere a 70 milioni di euro la quota annua da destinare ai veicoli elettrici. Ma è subito scoppiato il caos. L’emendamento che aveva come prime firme i due capigruppo Pd e Pdl in commissione Attività produttive, Andrea Lulli e Stefano Saglia, concordato col Ministero dell’Ambiente aveva sancito investimenti pari a 140 milioni all’anno dal 2012 al 2014 a favore delle auto elettriche.

Ma poco prima dell’approvazione, il sottosegretario all’Ambiente, Tullio Fanelli ha annunciato il passo indietro, spiegando che potranno essere messi a disposizione solo 70 milioni annui, la metà di quanto previsto inizialmente.

Per fortuna, null’altro dovrebbe cambiare. I bonus di 3 e 5mila euro destinati all’acquisto di veicoli ecologici rimarranno invariati, così come resteranno immutate anche le regole: chi acquisterà un’auto elettrica o ad autonomia estesa con emissioni di CO2 fino a 50 g/km dovrebbe avere un bonus di 5 mila euro, mentre chi acquista un veicolo con emissioni inferiori ai 95 g/Km avrà un incentivo pari a 1.200 euro.

Almeno fino a nuovo ordine.

Francesca Mancuso

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Salugea

Come fare incetta di vitamina D in inverno per evitare una carenza

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Coop

Le bottigliette d’acqua riciclate del Jova Beach Party diventano t-shirt sportive

Florena Fermented Skincare

Cosmetici naturali fermentati: cosa sono e perché sono così efficaci per la cura del viso

Seguici su Instagram
seguici su Facebook