i-move-concept-car
Come potrebbe essere il futuro, per la Apple? Si occuperà di mobilità sostenibile, dopo avere presentato l'iPhone 4, il “melafonino amico dell'ambiente” e reso le sue politiche aziendali maggiormente attente al pianeta dopo la campagna Green My Apple, nella quale si chiedeva alla factory di Cupertino di rendere il più eco friendly possibile i suoi prodotti.

O, almeno, questa è la visione di alcuni designer. Uno dei quali, a dispetto del nome, opera in Italia. Per la precisione a Torino, all'Istituto Europeo di Design. È qui che Liviu Tudoran, studente di 20 anni, ha immaginato iMove, concept di citycar elettrica secondo Apple, come potrebbe vedere la luce nel 2020.

Una vettura che sarebbe meglio definire con un vago “mezzo di trasporto”: l'immaginazione dei designer è sempre “molto avanti” rispetto alla normale evoluzione dello stile. Gli unici elementi che possono avvicinare la iMove al concetto di automobile riguardano le ruote (quattro... e rotonde), l'abitacolo (a tre posti) e un sistema di propulsione, elettrico, che immaginiamo governato da un conducente. Anche se non ci stupiremmo di apprendere, un domani, che Tudoran ne abbia ipotizzato un sistema di guida “autonomo”; regolato, cioè, da una serie di dispositivi elettronici a sensori e centraline, che trasformano la guida in “elaborazione di rotta”. Un po' come avviene per i Piaggio Porter elettrici che partecipano al raid Pechino – Parigi e dei quali ci siamo occupati nelle scorse settimane.

i-move-concept-car_2_HNTV9_5638

D'altro canto, lo stesso studente di Torino ha indicato che, all'interno, iMove possiederà i migliori e più aggiornati sistemi di gadget come non se ne sono mai visti nell'equipaggiamento di un'auto; a iniziare da un display touch screen che attraversa l'intera plancia, per finire al corpo vettura che può cambiare di aspetto a scelta degli occupanti, grazie alla superficie esteriore rivestita con un materiale fotocromatico.

i-move-concept-car_5_N8Zzd_5638

La trazione indicata da Liviu Tudoran per la citycar iMove è, come detto, elettrica, secondo i più recenti dettami della mobilità a basso impatto ambientale.

 

Non resta, a questo punto, che aspettare i prossimi anni, per sapere se sulle nostre strade vedremo anche le auto "targate" con la Mela più famosa del mondo.

Piergiorgio Pescarolo

Per saperne di più sulla concept car iMovie

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram