spinaci

Gli spinaci sono uno degli ortaggi a foglia verde più popolari e apprezzati. Il loro gusto delicato li rende adatti a diversi tipi di preparazione, dai semplici contorni preparati in padella alle zuppe, fino ai ripieni per la pasta fresca.

Sappiamo che gli spinaci sono famosi soprattutto come fonte di ferro, anche se altri alimenti di origine vegetale, come le lenticchie, ne contengono un quantitativo maggiore. Gli spinaci possono comunque essere considerati un alimento importante sia come fonte di ferro che di altri sali minerali all’interno di una dieta equilibrata.

Calorie degli spinaci

Gli spinaci sono un ortaggio molto leggero e davvero poco calorico. Infatti apportano soltanto 23 calorie circa ogni 100 grammi di prodotto (con riferimento agli spinaci cotti, lessati senza sale).

Proprietà degli spinaci

Sono una fonte alimentare di proteine, carboidrati e fibre, che favoriscono il corretto funzionamento dell’intestino. Contengono anche sodio e una quantità minima di grassi. 

Le tabelle del CREA indicano il contenuto nutritivo degli spinaci crudi. In particolare, 100 grammi di spinaci crudi apportano al nostro organismo 2,9 mg di ferro, 530 mg di potassio, 78 mg di calcio, 60 mg di magnesio e 62 mg di fosforo.

Non dimentichiamo dunque di tenere in considerazione gli spinaci come fonte alimentare di magnesio, di potassio e di fosforo come sali minerali preziosi per la salute. Gli spinaci contengono anche rame, zinco, vitamina A e vitamina C. Queste vitamine proteggono il nostro organismo dall’invecchiamento e sono benefiche per la pelle e per gi occhi.

Benefici per la salute degli spinaci

Gli spinaci non solo ci rendono più forti, ma anche più scattanti e pronti a reagire. Secondo uno studio recente, infatti, gli spinaci ci aiutano ad essere più lucidi e migliorano i nostri riflessi. Il merito è della tirosina, un amminoacido che permette al cervello di produrre due neurotrasmettitori fondamentali, come la dopamina e la norepinefrina. La tirosina è presente anche in altri alimenti, come le fave, la soia e le nocciole, oltre che in alcuni cibi di origine animale.

Per via del loro elevato contenuto di potassio, gli spinaci vengono consigliati per abbassare la pressione in caso di ipertensione o comunque per mantenerla regolare. Gli spinaci sono anche una fonte di vitamina K, considerata importante per preservare le ossa in salute. Il loro contenuto di acqua e di fibre contribuisce al funzionamento regolare dell’intestino, mentre la vitamina C contribuisce alla formazione del collagene e al miglioramento della struttura della pelle.

Si possono consumare gli spinaci sia cotti, come avviene più comunemente, sia crudi, ad esempio in insalata. Non dimenticate che gli spinaci sono un ingrediente adatto per preparare delle bevande salutari, come frullati, succhi ed estratti, in abbinamento alla frutta o ad altri ortaggi. Ricordatelo quando vorreste arricchire la vostra alimentazione di verdura in modo creativo e un po’ diverso dal solito.

Per alcune persone un consumo elevato di spinaci potrebbe essere controindicato o da limitare in base alle condizioni di salute per via del contenuto di acido ossalico di questi ortaggi. In questo caso, per maggiori informazioni non dimenticate di consultare il vostro medico di fiducia.

Marta Albè

Leggi anche:

Spinaci: 10 ricette vegetariane e vegane per tutti i gusti
Gli spinaci rendono più tonici e scattanti
12 fonti di ferro per i vegani

 

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram