@ ViktoriyaChursina/123rf.com

Non ci crederai, ma neanche il cioccolato al latte fa ingrassare. A patto di mangiarlo entro quest’ora

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iniziare la giornata con un po’ di cioccolato (anche al latte!) potrebbe avere benefici insperati: i ricercatori infatti hanno scoperto che l’assunzione quotidiana di cioccolato al latte impatta il mantenimento del peso corporeo – a patto che la si consumi a una certa ora.

Chi lo avrebbe mai immaginato che mangiare cioccolato al latte ogni giorno rappresenti un valido aiuto per bruciare il grasso corporeo e abbassare i livelli di zucchero nel sangue! Un nuovo studio ha dimostrato come questo alimento, da sempre demonizzato come ‘anti-dieta’, favorisca il mantenimento del giusto peso corporeo per le donne in menopausa. Un team di ricercatori anglo-spagnolo ha analizzato il comportamento di 19 donne in menopausa che hanno consumato quotidianamente 100 grammi di cioccolato al giorno – alcune delle quali di mattina (un’ora dopo essersi svegliate), altre di sera (un’ora prima di andare a dormire) – e hanno comparato i dati relativi all’aumento di peso con donne nella stessa condizione che non hanno assunto l’alimento.

(Leggi anche: Il cioccolato fondente non è tutto uguale, occhio a questi ingredienti in etichetta!)

Secondo quanto emerso dalla ricerca, assumere cioccolato (sia di mattina che di sera) non comporta necessariamente un aumento di peso, ma può influenzare la fame, il senso di appetito, la composizione del microbiota, il ritmo del sonno e molto altro. Inoltre, se da una parte l’assunzione mattutina di cioccolato può aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e a bruciare il grasso, l’assunzione serale invece altera il metabolismo durante il riposo.

I nostri risultati dimostrano che non solo ‘cosa’ mangiamo, ma anche ‘quando’ consumiamo certi alimenti ha un impatto sui meccanismi fisiologici coinvolti nella regolazione del peso corporeo – spiegano i ricercatori. – Le volontarie che hanno partecipato allo studio non hanno preso peso nonostante l’incremento calorico. I risultati dello studio evidenziano, invece, che il cioccolato riduce l’apporto energetico, con una conseguente riduzione del senso di fame e del desiderio di dolciumi (come già dimostrato in altri studi).

cioccolato e dieta

@ FASEB/onlinelibrary

Anche se i benefici del cioccolato al latte, secondo questo studio, sono indiscutibili, non tutto il cioccolato è uguale. Resta il consiglio di consumare sempre un prodotto di alta qualità (possibilmente biologico e  fairtrade), e di preferire il cioccolato fondente a quello al latte. 

Fonte: The FASEB Journal

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook