La crisi non ferma la crescita del biologico italiano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli italiani non rinunciano al biologico. Negli ultimi tre anni, la crisi economica nel nostro Paese ha portato a un’evidente riduzione dei consumi generali, alimentari inclusi, ad eccezione dei prodotti biologici, che al contrario sono sempre più richiesti.

A rivelarlo è l’indagine “I consumi alimentari bio di fronte alla crisi economica”, condotta dall’istituto di ricerca Nomisma, che anche quest’anno ha presentato i dati dell’Osservatorio di SANA, la manifestazione italiana dedicata all’alimentazione biologica, organizzata da BolognaFiere, svoltasi dall’8 all’11 settembre.

Secondo lo studio effettuato da Nomisma, nonostante il contesto economico di crisi e profonda incertezza, le famiglie italiane – nell’ambito del settore bio – hanno evidenziato delle scelte e dei comportamenti in controtendenza rispetto all’andamento economico generale.

Il 69,3% di chi normalmente optava per prodotti bio (che rappresentano il 37% delle famiglie italiane) negli ultimi 12 mesi ha mantenuto inalterata la domanda, mentre un quinto delle famiglie ha addirittura aumentato la spesa.

Per condurre questa ricerca, Nomisma ha coinvolto un campione rappresentativo di capifamiglia, responsabili degli acquisti quotidiani, attraverso 810 interviste con modalità CATI (Computer-Assisted Telephone Interviewing).

E per il futuro? Dai dati emersi dalle interviste, per i prossimi 12 mesi, il 76% degli intervistati ha dichiarato di prevedere – nell’ambito dei prodotti bio – una spesa stabile, il 13,1% ha intenzione invece di aumentarla ulteriormente, mentre l’8,1% prevede di ridurre l’acquisto di questi prodotti (il 2,9 % non ha risposto).

I dati dimostrano quindi un’evidente crescita del settore del biologico, confermata anche dai numeri presentati, sempre in occasione del SANA – dal Sinab (il Servizio d’informazione nazionale sull’agricoltura biologica istituito dal Ministero per le Politiche Agricole, alimentari e forestali) che ha registrato un incremento degli operatori del settore biologico nel nostro paese, cresciuti dell’1,3% nel 2011 rispetto al 2010.

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook