Frutta e verdura ricca di carotenoidi per prevenire la SLA

carote

Fare il pieno di betacarotene e luteina aiuta a prevenire la Sla. Lo rivela uno studio pubblicato su Annals of Neurology dai ricercatori della Harvard School of Public Health di Boston, guidati dall'epidemiologo Alberto Ascherio, che punta i riflettori sui cibi caratterizzati da una colorazione intensa, ricchi di antiossidanti.

La Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) è una malattia neurodegenerativa che porta ad una degenerazione dei neuroni dei motoneuroni causando una paralisi totale. La sua incidenza è di circa 1 - 3 casi ogni 100.000 abitanti all'anno. Solo in Italia si stimano almeno 3.500 malati e 1.000 nuovi casi all'anno. Attualmente non esiste nessuna cura. Per questo la prevenzione risulta fondamentale.

"I nostri risultati suggeriscono che il consumo di alimenti ricchi di carotenoidi può aiutare a prevenire o ritardare l'insorgenza della Sla. Ulteriori analisi sono necessarie per esaminare l'impatto dei nutrienti nella dieta sulla Sla", spiegano in una nota i ricercatori. Via libera, quindi, a frutta e verdura dai colori brillanti, come rosso, giallo, arancione o verde scuro: sono tutte ricche di preziosi antiossidanti.

"La SLA è una malattia degenerativa devastante che si che si sviluppa generalmente tra i 40 e i 70 anni, e colpisce più uomini che donne – aggiunge il prof. Ascherio –. Comprendere l'impatto dei consumi alimentari sullo sviluppo della Sla è importante. Il nostro studio è uno dei più grandi condotti fino a oggi nell'esaminare il ruolo degli antiossidanti nella dieta per prevenire la Sla".

Frutta e verdura a base di carotenoidi, dunque, possibilmente di origine biologica tenendo anche conto del precedente studio che metteva in correlazione la SLA con i pesticidi.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Agricoltori si ammalano di SLA come i calciatori per via dei pesticidi?

L'Arcobaleno di frutta e verdura: le proprietà in base al colore