Uova di Pasqua senza zucchero per diabete e glicemia, ma cosa c’è dentro? Il parere del nutrizionista

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chi soffre di diabete o glicemia alta deve rinunciare all'uovo di Pasqua? Non è detto. In commercio ci sono alcune soluzioni senza zucchero. Abbiamo chiesto al nutrizionista che cosa ne pensa e se sono davvero indicate per chi deve limitare l'assunzione di zuccheri

La Pasqua si avvicina e sulle nostre tavole non mancherà il classico uovo di cioccolata, che sia al latte o fondente. Ci sono diverse persone che però dovranno limitarne al minimo il consumo (se non evitarlo del tutto), per motivi di salute.

A chi soffre ad esempio di diabete o deve tenere a bada la glicemia non si consiglia certo di consumare uova di Pasqua commerciali ricche di zuccheri. Ma quale può essere l’alternativa?

Alcune aziende hanno pensato di realizzare uova di Pasqua senza zucchero, in versione al latte o fondente. Tra queste ad esempio il marchio Bernardi che è artigianale ma ce ne sono molte altre, alcune delle quali disponibili anche nei supermercati più forniti.

Vi starete chiedendo come fanno queste uova di cioccolato a mantenere al meglio il sapore dolce. La risposta è semplice, vengono dolcificate con stevia e maltitolo o altri edulcoranti.

Ma vediamo nel dettaglio gli ingredienti con cui sono preparate, prendendo come esempio le uova Bernardi di cui abbiamo trovato le specifiche online.

Ingredienti

Pasta Di Cacao, Fibre Alimentari (Destrina, Inulina, Oligofruttosio). Edulcorante: Maltitolo. Burro Di Cacao, Cacao In Polvere. Emulsionante: Lecitina Di Soia. Edulcorante: Glicosidi Steviolici. Aroma Naturale Di Vaniglia.

Inoltre il produttore specifica che:

Il Prodotto È OGM FREE E Non Contiene Allergeni Oltre A Quelli Indicati Negli Ingredienti PUO’ CONTENERE TRACCE DI FRUTTA A GUSCIO

Tabella nutrizionale

Questi i valori nutrizionali per 100 grammi di prodotto:

Energia 465kcal /1945 Kj
Grassi 38 Gr
Di Cui Acidi Grassi Saturi 23 Gr
Carboidrati 53 Gr
Di Cui Zuccheri 3 Gr
Proteine 5 Gr
Sale 0 Gr

Il parere del nutrizionista

Ma queste uova sono davvero una buona alternativa?

Ecco cosa ci ha detto il nutrizionista Marco Ciambotta, ideatore del Piano Nutrizionale:

Le uova di Pasqua senza zuccheri aggiunti potrebbero essere opportune solo in casi di patologie come nel diabete. Per tutte le altre persone invece è bene porre attenzione agli zuccheri aggiunti nell’alimentazione quotidiana ma, nelle occasioni di festa, così come in tutte le occasioni speciali, è bene godersi i momenti senza cercare alimenti magici o presunti tali. In questi casi infatti un buon alimento dolce non solo è concesso ma consigliato.

Quale uova di Pasqua dovremmo scegliere?

Il mio consiglio è di scegliere un uovo con cioccolato fondente >85% e condividerlo con la famiglia. Se il cioccolato fondente non piace, va bene qualsiasi altro uovo, non sarà un’occasione a rovinare un sano percorso alimentare o una sana alimentazione. In quest’ottica sostituire lo zucchero con i dolcificanti è assolutamente controproducente. È sempre meglio utilizzare poco zucchero, e ridurre l’assuefazione al dolce che utilizzare i dolcificati. Questi infatti, avendo un potere dolcificante mostruoso (anche 13.000 volte maggiore dello zucchero) alterano i recettori del gusto e interferiscono con l’equilibrio intestinale.

Dello stesso parere è anche il nutrizionista Flavio Pettirossi:

Per chi è diabetico ma anche per chi è a dieta consiglio sempre di preferire uova di cioccolato fondente almeno al 70% e con pochi ingredienti in etichetta. È provato infatti che il cioccolato fondente aiuti a migliorare situazioni di insulino-resistenza e quindi sia utile anche per chi è diabetico questo perché rispetto al cioccolato a latte contiene meno zuccheri e grassi.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook