Sughi pronti: trovate tracce di pesticidi e micotossine ma poco licopene. Rummo tra i peggiori del test svizzero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un test condotto in Svizzera sui sughi pronti mostra come la maggior parte contiene pesticidi e micotossine a fronte di poco licopene

La rivista dei consumatori svizzeri Bon à savoir ha messo a confronto 14 sughi pronti al basilico per valutare se fossero ricchi in licopene (sostanza benefica presente nei pomodori) e non presentassero tracce di pesticidi o micotossine. Scopriamo i risultati.

Tutti i 14 sughi testati erano confezionati in vasetti di vetro e sono referenze tipiche del mercato svizzero e tedesco (ma alcune marche sono italiane o presenti anche in Italia).

I risultati

I risultati hanno evidenziato che molti dei sughi pronti contenevano poco licopene ma al contrario presentavano residui poco salutari di pesticidi e micotossine (ma sempre entro i limiti di legge).

Solo 2 prodotti hanno ottenuto un buon voto finale, tutti gli altri invece sono stati penalizzati in quanto non erano realizzati con pomodori abbastanza maturi o contenevano appunto pesticidi e micotossine. 

Il licopene è un antiossidante che il più delle volte nel test è stato trovato in piccole quantità, il che non è un buon indice del prodotto in quanto la presenza a livelli ottimali di questa sostanza è sinonimo di freschezza e vantaggi salutari del sugo.

In più occasioni il laboratorio tedesco incaricato da Bon à Savoir dell’analisi ha misurato appena 10 milligrammi di licopene per 100 grammi di salsa. 

Altri prodotti, invece, sono stati segnalati per i residui di pesticidi come il sugo Rummo che, nonostante fosse ben fornito di licopene, si trova in fondo alla classifica proprio a causa  delle tracce trovate al suo interno.

sugo rummo test

Anche il sugo al basilico di Barilla conteneva fitofarmaci e in particolare propamocarb, un fungicida che altera gli ormoni ed è elencato come agente nervino nel database dei pesticidi dell’Università dell’Hertfordshire, in Inghilterra.

sugo barilla normale test

Un’altra sostanza controversa presente in 11 sughi era l’acido fosforico che si trova spesso nei prodotti finiti a causa dell’utilizzo di alcuni fertilizzanti.  

Il test ha trovato anche residui di altri due pesticidi: dimetomorfo e mandipropamid ma, specifica la rivista, nessuno dei prodotti ha superato i valori massimi regolamentari per i pesticidi in Svizzera. Il problema è però che:

una volta consumate molte di queste sostanze, la loro interazione nel corpo umano può consentire loro di rafforzarsi a vicenda, avverte l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA).

Il famoso “effetto cocktail”, insomma, di cui abbiamo parlato più volte e di cui ancora non si conoscono tutti i possibili effetti. 

Un altro grande problema dei sughi pronti, così come delle passate di pomodoro, sono le tossine della muffa che, secondo la rivista svizzera:

dimostrano l’uso di pomodori già avariati. Non sono benigne: le aflatossine possono danneggiare i reni e il fegato e persino promuovere il cancro. La cottura le distrugge solo in piccola parte. Fortunatamente, le quantità di metaboliti di una o due tossine presenti in 12 delle 14 salse di pomodoro rimangono trascurabili e non comportano, in questa proporzione, alcun rischio per la salute. Ad ogni modo, i prodotti Agnesi e M-Budget dimostrano che possono essere evitati.

Il sugo Agnesi comunque non ha ottenuto una buona valutazione complessiva.

sugo agnesi test

Un sugo poi, quello del marchio Alnatura, è stato fortemente penalizzato per il contenuto di bromuro, un agente  tossico e potenzialmente cancerogeno. Il suo livello superava i 5 milligrammi per chilogrammo, un valore già considerato del tutto eccezionale.

I sughi pronti sono stati valutati anche con un test sensoriale da esperti che hanno notato come il sugo Lidl e quello Barilla: erano “molto dolci”. Non a caso, esaminando poi la lista degli ingredienti e la tabella nutrizionale di questi prodotti, si è scoperto che i due campioni sono molto ricchi di zucchero (6 e 7,5 grammi di zucchero per 100 grammi).  

sugo lidl test

Gli unici due sughi di pomodoro che vengono promossi dal test sono i prodotti biologici di Barilla e Coop Naturaplan, che hanno ricevuto solo lievi detrazioni di punti a causa della presenza di micotossine.   

sugo barilla bio testcoop naturplan sugo test

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonte: Bon à savoir

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook