Tutta la verità sul ritorno del Soldino Mulino Bianco in edizione limitata, tra falsi miti e un pieno di zuccheri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna la mitica merendina degli anni '80, il Soldino, in edizione limitata. Scopriamo ingredienti e tabella nutrizionale

Ecco il carrello smart per la spesa

Chi è cresciuto negli anni ’80 non può non ricordare il Soldino Mulino Bianco, una merendina che nonostante il grande successo è stata poi tolta dal mercato. Ora, per la gioia dei nostalgici, torna in edizione limitata. Scopriamo ingredienti e tabella nutrizionale.

Il Soldino è stato tra le merendine più amate di sempre, molti di voi ricorderanno il suo impasto morbido fatto di pan di spagna e crema al cacao, ricoperto da glassa al cioccolato con l’immancabile soldino in cima.

Improvvisamente questo dolcetto tanto apprezzato sparì dai supermercati, inizialmente si pensava che la mancanza fosse dovuta ad un esaurimento delle scorte, ma la realtà era più semplicemente che Mulino Bianco aveva deciso di rimpiazzare la nota merendina con altre novità.

Ora l’azienda ha però fatto sapere che:

La merendina Mulino Bianco più richiesta di sempre diventa un’edizione limitata da personalizzare. 

La confezione da 8 merendine, racchiuse in una scatola di latta, è da personalizzare con nome, foto e dedica. Si tratta dunque di un’edizione limitata e speciale che non si troverà al supermercato ma va ordinata direttamente sul sito dedicato. 

Il costo è 24 euro, a cui andranno aggiunte le spese di spedizione. 

soldino scatola mulino bianco

@Mulino Bianco

Il marketing che punta alla nostalgia

Viene da chiedersi perché Mulino Bianco abbia dato vita a questa operazione, con tanto di sezione sul proprio sito web per i prodotti non più venduti ma in voga negli anni 80-90. 

Con grande probabilità si tratta di una strategia di marketing che punta alla nostalgia di “vecchi” consumatori che sono rimasti legati ad alcuni prodotti non più sul mercato. Una strategia che fa leva sulla memoria e che cerca di ricreare un legame emozionale,  in questo caso con un prodotto alimentare.

Tra l’altro, non è la prima volta che Mulino Bianco la utilizza. Il Soldino, infatti, era già tornato nel 2010 sempre in edizione limitata ed era stato presentato a Perugia durante Eurochocolate.

In tanti si chiedono se il sapore, gli ingredienti e la ricetta del nuovo Soldino siano le stesse del passato. Di questo non possiamo esserne certi, ma siamo andati a vedere la lista degli ingredienti e la tabella nutrizionale di questa merendina.

Ingredienti

Questa la lista di ingredienti del Soldino:

zucchero, farina di frumento, grasso di cocco, acqua, uova fresche 10%*, cioccolato fondente 7,7%* (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aroma naturale vaniglia), cacao magro 7,2%*, sciroppo di glucosio-fruttosio, burro di cacao, latte scremato fresco pastorizzato, sciroppo di glucosio, latte scremato in polvere, olio di girasole, aromi, lattosio, fibra vegetale: inulina, emulsionanti (mono e digliceridi degli acidi grassi, lecitina di soia), agenti lievitanti (carbonato d’ammonio, difosfato disodico, carbonato acido di sodio), sale. *percentuali espresse sul prodotto finito.

Può contenere tracce di: Frutta a guscio.

Gli ingredienti evidenziati sono quelli che possono scatenare reazioni in persone allergiche o intolleranti.  

Come si può vedere, si tratta di una classica merendina che, almeno in quanto ad ingredienti, non si discosta molto da tante altre in commercio. Quello che possiamo evidenziare è che al primo posto nella lista vi è lo zucchero, questo è dunque l’ingrediente più presente all’interno del Soldino (nelle etichette alimentari infatti gli ingredienti sono indicati per ordine decrescente di quantità).

Oltre agli ingredienti di base: farina (raffinata), uova, grasso di cocco (con cui tanti marchi hanno sostituito l’olio di palma), cioccolato e latte scremato in polvere, troviamo anche anche i mono digliceridi degli acidi grassi. Si tratta di additivi chimici molto utilizzati come emulsionanti che si possono trovare anche sotto la sigla E471 e sono realizzati generalmente da fonti vegetali ma in rari casi anche animali.

Attualmente non si conoscono effetti negativi per la salute salvo che, agendo al pari di qualsiasi  altro grasso all’interno del nostro corpo, bisognerebbe evitare di eccedere nel consumo. Il problema è che si trovano in tantissimi prodotti industriali di uso comune.

Tabella nutrizionale

tabella nutrizionale soldino

@mulinobianco

Come si può vedere, il quantitativo di zucchero che apporta un Soldino è rilevante (16 grammi). Considerate che, secondo l’OMS,  sarebbe bene consumare una quantità di zucchero inferiore al 5% dell’energia totale giornaliera, il che equivale per un adulto (con indice di massa corporea media) a 25 grammi mentre per un bambino di sei anni a circa 20 grammi.

Naturalmente non è una singola merendina che può danneggiarci, se generalmente seguiamo un’alimentazione sana e uno stile di vita corretto. L’importante è che il consumo sia sporadico.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Mulino Bianco

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook