Giocattoli e maschere di Halloween pericolosi: sequestrati oltre 1,5 milioni di articoli a Roma

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Blitz della Guardia di Finanza a Roma: sequestrati oltre 1,5 milioni di giocattoli e addobbi di Halloween privi di requisiti di sicurezza

Ecco il carrello smart per la spesa

Erano oltre 1,5 milioni i giocattoli potenzialmente pericolosi che stavano per essere piazzati sul mercato. A bloccarne giusto in tempo la vendita i finanzieri del Comando provinciale di Roma, che hanno sequestrato articoli di ogni tipo, venduti in vista dell’imminente festa di Halloween: maschere, addobbi, cerchietti, decorazioni e altri accessori per il travestimento.

Tutti questi prodotti, rinvenuti in due capannoni – usati da società di import-export riconducibili a cittadini di nazionalità cinese – situati nel quartiere Prenestino, erano privi dei requisiti di sicurezza, quindi potenzialmente rischiosi per la salute. 

La merce sequestrata, destinata a rifornire le cartolerie e negozi di giochi, avrebbe fruttato guadagni pari ad oltre circa 3 milioni di euro. 

Inoltre, in uno dei depositi le forze dell’ordine hanno individuato un commesso che non era messo in regola. I rappresentanti legali delle società sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria capitolina per il reato di frode in commercio e uno di loro dovrà rispondere di omissione della comunicazione obbligatoria di avvio del rapporto di lavoro con il dipendente in questione.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Guardia di Finanza di Roma

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook