Assunzioni a tempo indeterminato nel Ministero della Cultura: le posizioni aperte e come candidarsi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Ministero della Cultura è alla ricerca di 518 funzionari da assumere a tempo pieno e indeterminato in otto diversi ambiti: ecco quali

Il Ministero della Cultura è alla ricerca di nuove figure professionali per il mondo dell’arte e della conservazione dei beni culturali. In particolare, si ricercano 518 unità di personale non dirigenziale, a cui sarà offerto un contratto di lavoro a tempo pieno e a indeterminato.

La scelta dei candidati avverrà sulla base dei titoli e degli esami conseguiti dagli stessi. La domanda potrà essere inviata solo in forma telematica compilando il form di candidatura sul portale inPA (per accedere al portale è necessario possedere l’identità digitale SPID o la Carta d’Identità Elettronica). C’è tempo fino al prossimo 9 dicembre per presentare la propria candidatura.

Ma vediamo quali sono i profili richiesti.

Funzionario archivista di Stato

I posti disponibili per questa posizione sono 268. Ecco i principali compiti di un funzionario archivista di Stato:

  • svolge attività di studio, ricerca, catalogazione, protezione, gestione, tutela, valorizzazione e formazione inerenti ai beni archivistici;
  • dirige strutture di livello non dirigenziale e coordina attività di vari settori;
  • progetta, dirige e svolge interventi di ricognizione, riordinamento, conservazione e valorizzazione degli archivi e delle raccolte di documenti, anche mediante la costituzione di banche di dati e la creazione di copie o di sostitutivi di sicurezza e di consultazione.

Funzionario bibliotecario

Per questa posizione sono 130 i posti disponibili. Ecco di cosa si occupa un funzionario bibliotecario:

  • svolge attività di individuazione e identificazione delle caratteristiche e della rilevanza di beni e raccolte librarie e su qualsiasi supporto analogico e digitale, nonché attività di studio, ricerca, gestione, formazione, valorizzazione, promozione e tutela inerenti ai beni librari e documentari;
  • organizza le raccolte librarie e documentarie mediante l’elaborazione o l’adozione di metodologie di inventariazione, di catalogazione e indicizzazione applicate alle diverse tipologie di materiale, sia esso manoscritto o a stampa, su supporto tradizionale, multimediale o in forme di riproduzioni analogiche o digitali.
  • organizza e gestisce biblioteche o altre strutture che forniscono servizi bibliotecari e documentari, anche progettando e dirigendo interventi relativi alla prevenzione, conservazione, manutenzione, revisione, incremento e restauro dei beni.
  • svolge attività editoriali, redige cataloghi, sussidi catalografici e testi scientifici, anche progettando e realizzando programmi educativi di materiali didattici ed editoriali e di comunicazione relativa ai contenuti e agli strumenti professionali specifici.

Funzionario restauratore conservatore

Sono 15 i posti disponibili per questa mansione. Ecco alcuni dei compiti di un restauratore conservatore:

  • svolge attività di prevenzione, manutenzione e restauro dei beni culturali, vigilando sullo stato di conservazione degli stessi;
  • individua le tecniche e i materiali più idonei da adottare negli interventi conservativi e di restauro;
  • cura la realizzazione di mostre, convegni, seminari e manifestazioni culturali, nonché la redazione di testi e pubblicazioni scientifiche e divulgative e la realizzazione di programmi educativi e didattici e di materiali editoriali.

Funzionario architetto

I posti disponibili per questa figura professionale sono 32. Ecco alcuni dei suoi compiti:

  • svolge attività  di  studio,  ricerca, catalogazione,  protezione,  gestione, tutela, valorizzazione   e formazione  inerenti  ai   beni   di   interesse   architettonico   e paesaggistico.
  • esamina e valuta  progetti  di manutenzione, consolidamento, restauro, scavo e ricerca presentati da terzi, verificandone la compatibilità, la congruità e  la  corretta esecuzione dei relativi lavori.
  • Progetta, dirige e collauda le opere di manutenzione, consolidamento,  restauro,  scavo, valorizzazione, progettazione architettonica, allestimento museografico, sistemazione e restauro di giardini, e quelle  relative  all’architettura  e  alla tutela del paesaggio, anche intervenendo nella conduzione dei lavori.
  • svolge attività di organizzazione e coordinamento di mostre, convegni  e  seminari,  con finalità scientifiche  e  divulgative,  svolgendo  anche  attività didattica e di comunicazione relativa ai contenuti e  agli  strumenti professionali  specifici;  cura   attività editoriali e redige pubblicazioni e testi scientifici.

Funzionario storico dell’arte

Per chi intende candidarsi per questa carriera, i posti disponibili sono 35. Ma di cosa si occupa uno storico dell’arte?

  • svolge attività di studio, ricerca, catalogazione, protezione, gestione,   tutela,   valorizzazione   e formazione inerenti ai beni di interesse storico artistico, mobili  e immobili;
  • progetta, dirige, collauda interventi di conservazione, restauro, valorizzazione, trasferimento e movimentazione  dei  beni,   anche intervenendo con altre professionalità nella conduzione dei  lavori;
  • cura l’ordinamento e la  gestione  dei  musei  ed  effettua attività di  studio  e  ricerca  su  metodologie  e  tecnologie  di manutenzione, consolidamento e restauro presso laboratori e  cantieri verificando la compatibilità fra gli aspetti storici e artistici dei beni di competenza e  i  trattamenti  di  indagine  e

Funzionario archeologo

20 sono i posti disponibili per questa posizione. Ecco alcuni dei compiti richiesti a un funzionario archeologo:

  • svolge attività di studio, ricerca, catalogazione, protezione, gestione, tutela, valorizzazione e formazione inerenti ai beni, mobili e immobili, di interesse archeologico, anche in ambiente subacqueo e di archeologia preventiva;
  • progetta, dirige, collauda attività di scavo, conservazione, restauro e valorizzazione dei beni, anche intervenendo con altre professionalità nella conduzione di lavori;
  • rappresenta la Soprintendenza nelle attività di competenza relative alla procedura di archeologia preventiva.

Funzionario paleontologo

Solo 8 posti sono disponibili per questa posizione. Ecco le sue funzioni:

  • svolge attività di studio, ricerca, catalogazione, protezione, gestione, tutela, valorizzazione, formazione, conservazione e restauro inerenti ai resti organici fossili;
  • progetta, dirige e collauda i lavori relativi alla professionalità del paleontologo anche intervenendo con altre professionalità nella conduzione di lavori;
  • cura lavori di inventariazione e catalogazione dei beni.

Funzionario demoetnoantropologo

Vi sono 10 posti disponibili per chi fosse interessato a candidarsi per questa posizione. Ecco alcune delle principali mansioni svolte da questo funzionario:

  • svolge attività di studio, ricerca, catalogazione, inventariazione, documentazione, protezione, gestione, tutela, valorizzazione e formazione inerenti ai beni demoetnoantropologici, materiali ed immateriali;
  • esamina progetti di manutenzione, di salvaguardia, di restauro, di ricerca presentati da terzi, verificandone la congruità e la corretta esecuzione dei relativi lavori;
  • svolge attività di ricerca scientifica, studia e predispone strumenti di programmazione, organizzazione e  tutela,  nonché  metodologie  e  tecniche  per  il rilevamento, la catalogazione, la conservazione, la manutenzione,  il consolidamento   e   il    restauro    del    patrimonio    culturale demoetnoantropologico, anche in riferimento al  patrimonio  culturale etnomusicale e narrativo di tradizione orale.

In Gazzetta Ufficiale è possibile consultare il bando completo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ministero della Cultura

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook