Red e Toby, lo struggente capolavoro Disney che racconta l’amicizia fra una volpe orfana e un cane da caccia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

41 anni fa usciva nelle sale cinematografiche italiane uno dei film d'animazione più commoventi della Disney: Red e Toby - Nemiciamici, che narra l'improbabile amicizia fra una volpe e un segugio. Un classico, che racchiude un profondo messaggio, da rivedere e proporre ai più piccoli

Un cucciolo di volpe e un cane segugio: da un lato una preda, dall’altro un predatore. Sono loro i protagonisti di Red e Toby – Nemiciamici, piccolo capolavoro d’animazione targato Disney, adattato liberamente al romanzo The Fox and the Hound di Daniel P. Mannix.

Sono trascorsi esattamente 41 anni dall’uscita del cartone animato – il cui titolo originale è The Fox and the Hound – nel nostro Paese, ma ancora oggi questa storia riesce a scaldare il cuore delle nuove generazioni.  Non tutti sanno, che al film d’animazione del 1981 è seguito un midquel, dal titolo Red e Toby – Nemiciamici 2, che approfondisce i fatti avvenuti nel primo cartone, in questo caso le avventure dei due animali quando erano ancora cuccioli.

Leggi anche: L’insolita amicizia tra un bulldog e una volpe, inseparabili come Red e Toby del cartone Disney

La trama del cartone Disney

red tby disney

@Disney

Il film d’animazione, considerato il 24esimo classico Disney, inizia con una volpe, presa brutalmente di mira dai cacciatori, che si vede costretta ad abbandonare il suo cucciolo nei pressi di una fattoria. La piccola volpe viene notata dall’anziana signora Tweed, che decide di adottarla e chiamarla Red, per via della sua pelliccia rossa.

Nel frattempo, il suo vicino di casa, il cacciatore Amos Slade, rientra portando con sé un cucciolo di segugio ribattezzato Toby, che è intenzionato ad addestrare per cacciare le prede, durante le battute nei boschi, insieme all’anziano cane Fiuto.

Così, un giorno la piccola volpe orfana e il cagnolino si incontrano e iniziano a giocare a divertirsi insieme. Ben presto i due promottono di restare amici per sempre, ma a ostacolare il loro rapporto ci sono i loro rispettivi padroni, fra cui non scorre buon sangue. La situazione precipita quando Red sveglia il cane Fiuto. Con l’arrivo dell’autunno, Amos si trasferisce con Toby e l’altro segugio in montagna per dedicarsi all’attività venatoria, ma la volpe non fa in tempo a salutare il suo affezionato amico.

Toby diventa n ottimo segugio, abile nel catturare gli animali e fedele nei confronti del suo padrone. In primavera, al ritorno di Amos, Red e Toby si incontrano nuovamente e scoprono di essere ormai cresciuti e di appartenere a mondi diversi. Tuttavia, Red non si arrende e vuole cercare in ogni modo – a costo di mettere in pericolo la sua vita – di salvare la sua amicizia con il segugio, che ormai inizia a vederla come una preda.

Per salvaguardare l’incolumità di Red, l’anziana Tweed decide a malincuore di rimettere in libertà la volpe, che si ritrova a girare nei boschi e viene messa alla prova da varie sfide. Ma, inaspettatamente, il suo amico d’infanzia Toby non esiterà a proteggerla.

Il messaggio contenuto nel film d’animazione e dove vederlo

Red e Toby è un piccolo capolavoro è un inno all’amicizia fraterna e genuina, che va oltre le differenze e le convenzioni sociali imposte dalla società. Una volpe e un cane da caccia sono apparentemente agli antipodi: una preda e un predatore, ma il sentimento che li unisce fin da piccoli sarà più forte di ogni altra cosa, anche se il finale del film d’animazione ha comunque un retrogusto amaro.

Questo cartone Disney ci ricorda che nel mondo dei sentimenti come l’amicizia non esistono regole e schemi ben definiti. Un lungometraggio struggente e senza tempo da vedere e rivedere e proporre ai più piccoli.

Se vi è venuta la curiosità di guardarlo o non l’avete mai visto, potete farlo sulla piattaforma DisneyPlus o acquistarlo su AmazonPrime.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Disney

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook