Il Bambino, la Talpa, la Volpe e il Cavallo: il potente cortometraggio vincitore dell’Oscar che dovresti vedere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Bambino, la Talpa, la Volpe e il Cavallo, tratto dal libro omonimo di Charlie Mackesy ha vinto l’Oscar come miglior cortometraggio di animazione. Una storia intensa e profonda incentrata sull’amore, sulla gentilezza e sull’amicizia che ha colpito tutti

Apple si è aggiudicata l’Oscar per il cortometraggio di animazione Il Bambino, la Talpa, la Volpe e il Cavallo, tratto dal libro omonimo di Charlie Mackesy (che è autore anche delle illustrazioni) e prodotto dall’ex Chief Designer Office di Apple Jony Ive.

L’anno scorso il colosso della tecnologia aveva stabilito un record di nomination agli Oscar, arrivando anche ad aggiudicarsi la statuetta più ambita come miglior film con CODA, distribuito da Apple e trasmesso solo su Apple TV+. Questa volta non è andata così bene, ma si è potuta consolare con il corto vincente.

Un viaggio all’insegna dell’amore, dell’amare e dell’essere amati

Per realizzare il corto della durata di 35 minuti, l’azienda di Cupertino ha collaborato insieme a BBC. Ne è venuto fuori un film d’animazione in stile classico, un racconto corale di un’amicizia speciale tra umani e animali.

I protagonisti sono un bambino curioso, una talpa golosa di torte e piena di vita, una volpe guardinga e un cavallo gentile e saggio. Il cortometraggio segue il viaggio di questo bambino smarrito che cerca una casa e nel corso del suo peregrinare incontra tre amici animali.

I quattro insieme esploreranno il mondo, attraverseranno la tempesta e si faranno domande arrivando a riflessioni profonde su quello che conta davvero nella vita. Nel mentre impareranno cos’è l’amore e cosa vuol dire amare ed essere amati.

Nella versione originale il corto animato The Boy, the Mole, The Fox and the Horse vede la partecipazione di doppiatori illustri. Tom Hollander dà infatti la voce alla talpa, Idris Elba alla volpe e Gabriel Byrne al cavallo. La voce del giovane ragazzo, invece, è affidata all’esordiente Jude Coward Nicoll.

La forza di questo cortometraggio

Ma perché Il Bambino, la Talpa, la Volpe e il Cavallo ha conquistato l’Accademy? Si tratta di una storia potente che è stata in grado di colpire il pubblico di tutto il mondo. Ha dimostrato che non è importante quanti anni abbiano o dove si viva, ma non è mai troppo tardi per diffondere più compassione, empatia e gentilezza.

Un cortometraggio dunque commuovente che fa luce sulla magia di scoprire la connessione in luoghi inaspettati tanto da essere quasi più vicino ad un concetto preso da un libro di filosofia che non ad un’opera grafica.

Non per nulla la BBC ha deciso di mandarlo in onda lo scorso Natale, un periodo perfetto per far scoprire una favola incentrata sull’amore, sulla gentilezza e sull’amicizia, ovvero ciò che più conta davvero soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo.

In più a fare da sfondo al film animato ci sono fiabeschi paesaggi invernali con il bianco della neve che si colora a seconda del momento della giornata: si accende di rosa e di arancio all’alba e al tramonto e diventa blu scuro quando cala la notte, per rendere il tutto ancor più suggestivo e magico come questo cortometraggio premio Oscar.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Apple TV+

Ti potrebbe interessare anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze della Comunicazione, dal 2016 si occupa di redazione di testi per siti web e blog aziendali. Dopo una parentesi nella carta stampata, nel 2021 l'incontro con l'editoria online: è amore a prima vista.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Facebook