Indian Summer, l’estate di San Martino nei paesi anglosassoni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avete mai sentito parlare di Indian Summer? Si tratta dell'estate di San Martino dei paesi anglosassoni. Scopriamone origini e curiosità

Tutti la conosciamo come Estate di San Martino ma nei paesi anglosassoni viene chiamata Indian Summer. Un’estate anomala che si verifica ad autunno inoltrato, intorno all’11 novembre, quando inaspettatamente le temperature si alzano. Un fenomeno ritenuto inspiegabile, avvolto da miti e leggende. 

Se in Italia è riconducibile alla famosa leggenda di San Martino, che donò il suo mantello a un mendicante infreddolito, l’Indian Summer ha origini più nebulose. 

Indian Summer: le origini 

Le origini dell’Indian Summer sono nebulose quanto questa breve “stagione”. Secondo quanto riporta phrases.org, il termine comparve per la prima volta nel 1778, nell’opera “Letters From an American Farmer” del soldato franco-americano, diventato agricoltore, Michel-Guillaume-Jean de Crèvecoeur. E a partire dal 1830 cominciò a essere utilizzato anche in senso figurato, per indicare la fioritura tardiva dopo un periodo di declino. 

Ma perché proprio “Estate indiana”? Non è chiaro il motivo, c’è chi ritiene che i coloni europei giunti nelle Americhe, imbattendosi per la prima volta in questo fenomeno, lo chiamarono così riferendosi alla terra dei Nativi Americani.

Secondo altre versioni, in questo periodo dell’anno i Nativi Americani erano soliti portare a termine le attività agricole e prepararsi per l’arrivo dell’inverno, mettendo al riparo i raccolti. O ancora, approfittando del clima mite, si dedicavano per un’ultima volta alla caccia prima del lungo inverno. Inoltre ritenevano questo periodo benedetto da un dio favorevole (Cautantowwit), visto lo spirare benefico dei venti da sud-ovest. 

Indian Summer: cos’è e come riconoscerla

Proprio come l’Estate di San Martino, anche l’Indian Summer presenta alcune caratteristiche peculiari. Le temperature sono più miti rispetto al periodo, l’atmosfera è soleggiata ma velata di foschia, si registra un notevole sbalzo di temperatura fra giorno e notte. L’Indian Summer può durare un solo giorno o anche di più e si verifica intorno all’11 novembre.

Ma la vera meraviglia di questo breve periodo è l’incanto del foliage. La natura sembra risplendere prima della lunga notte invernale, offrendoci una spettacolare tavolozza cromatica dalle tipiche tonalità autunnali. Che incoraggia gli abitanti dei paesi anglosassoni a immergersi nella natura per godere un’ultima volta delle sue meraviglie. 

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook