Le immagini dei bambini che giocano nei quadrati di gesso mostrano la straziante realtà della riapertura della scuola in Francia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nella città settentrionale di Tourcoing, al confine con il Belgio, i bimbi sono tornati a scuola e sono tenuti lontani gli uni dagli altri usando del gesso.

Ecco il carrello smart per la spesa

Hanno tutti tra i tre e i quattro anni e giocano da soli o in spazi in cortile delimitati da un gessetto bianco: sono le immagini di alcuni bimbi che sono tornati in questi giorni a scuola in Francia. Qui sono circa 1,5 milioni i piccoli che hanno ripreso le attività tra i banchi e le molte foto di loro “costretti” a rispettare la distanza fisica in luoghi in cui un tempo socializzavano un po’ di tristezza la mettono.

Siamo nella città settentrionale di Tourcoing, al confine con il Belgio, e qui tanti dolcissimi piccoletti sono tenuti lontani gli uni dagli altri usando del gesso o delle strisce di adesivo.

Il giornalista della francese BFMTV, Lionel Top, ha condiviso le immagini dei bambini nel cortile della scuola sul suo account Twitter:

I bambini stanno tornando oggi… Atmosfera molto strana, persino inquietante. E se queste foto ci rattristano, immagina cosa provano gli insegnanti”, scrive.

Non ci riesco. Questa immagine è un crepacuore. Non chiamiamola ‘scuola’”, non ha fatto a meno di dire Laurence De Cock, ricercatrice di storia.

https://twitter.com/laur_dc1/status/1260149962282799104?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1260149962282799104&ref_url=https%3A%2F%2Fpublish.twitter.com%2F%3Fquery%3Dhttps%253A%252F%252Ftwitter.com%252Flaur_dc1%252Fstatus%252F1260149962282799104%26widget%3DTweet

Sono immagini, queste, cui nostro malgrado dovremo abituarci. Anche i nostri bambini, prima o poi, torneranno a scuola e la realtà che si presenterà ai nostri occhi non sarà di certo quella cui siamo abituati.

Fonte: Lionel Top Twitter

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook