Una mamma mette in guardia da un sintomo del tumore nell’occhio di suo figlio, visibile in foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una piccola macchia bianca all'interno della pupilla del piccolo, visibile soltanto in foto scattate con il flash, ha reso possibile la diagnosi di questo raro tumore infantile

Sta per finire investito, la mamma lo salva

Oggigiorno, con lo smartphone sempre in tasca, sembra naturale immortalare ogni momento del nostro bambino con una foto o con un video. Accade, qualche volta, che questi scatti fatti con leggerezza possano rivelarsi provvidenziali nella diagnosi di patologie anche molto gravi.

È il caso del retinoblastoma, una forma di tumore all’occhio evidenziabile scattando una semplice foto con il flash, che restituirà un innaturale bagliore bianco all’interno della pupilla del soggetto fotografato. Come è accaduto a Leonnie Ord, di Birmingham, che si è accorta di una anomalia nell’occhio sinistro di suo figlio Cillian, un anno appena, che si manifestava solo quando gli scattava foto con il flash.

La giovane mamma aveva iniziato a notare un bagliore biancastro nella pupilla di suo figlio immortalato in foto fatte con il flash già durante l’estate, ma tale anomalia andava e veniva, e lei non gli ha dato inizialmente troppo peso ritenendolo un effetto della luce. Dopo alcuni mesi, il bagliore ha iniziato a mostrarsi in maniera più evidente ed era sempre presente nelle foto, indipendentemente dalle condizioni di luce.

È stato allora che Leonnie ha iniziato a preoccuparsi seriamente e ha sottoposto il piccolo Cillian ad un controllo medico. Lo specialista che lo ha visitato ha poi espresso la grave diagnosi: retinoblastoma. Sottoposto all’intervento chirurgico per l’asportazione della massa tumorale, il piccolo ha perso l’uso dell’occhio sinistro e si sta sottoponendo ora ad un ciclo di chemioterapia per guarire del tutto.

I suoi genitori hanno lanciato sul web una raccolta fondi per sostenere economicamente Childhood Eye Cancer Trust, un’organizzazione no profit che si occupa di aiutare le famiglie in cui sono presenti bambini affetti da questa rara forma tumorale, diagnosticata ogni anno a soli 40 bambini in tutto il Regno Unito. QUI è possibile contribuire alla causa con una donazione,

Che cos’è il retinoblastoma

Il retinoblastoma è la forma più comune di tumore dell’occhio nei bambini, poiché nasce nelle prime fasi di sviluppo dell’occhio. I precursori delle cellule della retina (retinoblasti) si moltiplicano e generano le cellule che comporranno la retina matura: se i retinoblasti continuino a moltiplicarsi fuori controllo e senza maturare, danno origine alla forma tumorale.

Si tratta, per fortuna, di una condizione piuttosto rara, che colpisce un bambino di età inferiore ai 5 anni ogni 18.000-20.000. Sottolineiamo inoltre che il retinoblastoma è una patologia ereditaria, legata a una mutazione del gene Rb1 trasmessa da un genitore ai figli.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonto: Facebook / JustGiving

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook