Magica superluna: come ammirare la più grande luna piena del 2019

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 19 febbraio torna la superluna. Se un anno fa, il mese più corto dell’anno, non aveva avuto la luna piena, quest’anno si è rifatto con gli interessi visto che ci offrirà la più grande e la più vicina di tutto il 2019.

La luna ha un’orbita ellittica, per questo ci sono dei momenti in cui si trova più vicina (perigeo) o più lontana da noi (apogeo). In questo caso, il nostro satellite naturale si troverà al perigeo.

Il 19 febbraio la luna raggiungerà la sua fase di plenilunio quando si troverà alla distanza minima e sarà la più vicina di quest’anno trovandosi a soli 356.800 km. Solitamente la distanza media Terra-luna è di 384.400 km. In realtà, tra il momento esatto in cui la Luna si trova al perigeo e la fase di plenilunio passeranno circa 7 ore.

Una differenza enorme ma non così forte per il nostro occhio. Certamente vedremo una bella luna, grande e maestosa. Il nostro satellite naturale, nuvole permettendo, ci apparirà più grande (fino al 7%) e più luminoso (fino al 15%).

Esso sarà più vicino di 49.402 km alla Terra rispetto alla luna piena più lontana dell’anno, il 14 settembre 2019.

luna apogeo perigeo

Foto

“Il consiglio è di fotografare la Superluna e di confrontare l’immagine con altre riprese con la Luna all’apogeo, e quindi con minori dimensioni apparenti” spiega l’Uai.

Ci sono altri fattori che rendono speciale una superluna. Ad esempio, se guarderemo fuori domani certamente vedremo che il paesaggio attorno a noi è più illuminato. Le superlune infatti sono anche più luminose delle classiche lune piene.

Inoltre, la gravità del nostro satellite influisce sulle maree terrestri. Di conseguenza,una luna piena più vicina alla Terra esercita maggiore forza sugli oceani generando maree più alte del solito, solitamente 1-2 giorni dopo la luna piena.

Non solo superluna

Domani, ad accompagnare il nostro satellite ci sarà Regolo, la stella più luminosa della costellazione del Leone. Nonostante il bagliore lunare, l’astro sarà ben visibile a occhio nudo.

La luna sorgerà alle 17.40 circa. La mappa che segue mostra l’orizzonte orientale alle 19 circa:

luna regolo

Sarà uno spettacolo da non perdere visto che la prossima superluna di questo calibro avrà luogo il 7 aprile 2020, quando la distanza sarà pari a 357.035 km.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook