@Alexyz3d/Shutterstock

Tra pochi giorni il più grande asteroide di tutto l’anno si avvicinerà alla Terra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A marzo un asteroide passerà a distanza ravvicinata dalla Terra. Si tratta di un “sasso” spaziale enorme, lungo oltre un km. Si chiama 2001 F32 e sarà l’asteroide più grande di tutto il 2021.

Se finora abbiamo assisito al passaggio in totale sicurezza di diverse rocce spaziali, quella che verrà a farci visita il 21 marzo prossimo sarà a dir poco ingombrante. Periodicamente questo asteroide torna dalle nostre parti ma questa volta sarà più vicino del solito. Passerà infatti a soli 2 milioni di km dalla Terra. Una distanza tale da farci stare sereni, non c’è alcun rischio di impatto, ma per le distanze celesti è davvero un soffio.

Non a caso il Jet Propulsion Laboratory della Nasa ha classificato 2001 FO32 come un “asteroide potenzialmente pericoloso” a causa dei suoi passaggi ravvicinati. La designazione ufficiale “potenzialmente pericoloso” si riferisce al fatto che l’orbita dell’oggetto interseca quella della Terra a una distanza non superiore a 7,5 milioni di chilometri, a cui si aggiunge anche un diametro maggiore di circa 140 metri.

In base alla sua luminosità e al modo in cui riflette la luce, è stato stimato che il suo diametro sia compreso tra 0,767 e 1,714 chilometri, il che lo rende più grande del 97% circa degli asteroidi ma piccolo rispetto ai grandi asteroidi, di dimensioni paragonabili al Golden Gate Bridge.

asteroide 21 marzo

©Spacereference

Il 21 marzo il passaggio più ravvicinato dei prossimi due secoli

L’asteroide orbita intorno al sole ogni 810 giorni (2,22 anni), avvicinandosi a 0,30 Unità astronomiche. La sua orbita è altamente ellittica. Dopo il volo del 21 marzo in cui esso si troverà a 2.016.351 dalla Terra, poi 2001 FO32 tornerà a trovarci altre 5 volte nel corso del secolo e anche del prossimo. In ogni caso, sarà sempre più distante. Tornerà infatti sempre a marzo nel 2052 (2,8 miloni di km), nel 2103 (3,1 milioni di km), nel 2134 (7,1 milioni di km)e nel 2185 (11,4 milioni di km).

Monitoraggio degli asteroidi

Corpi di dimensioni superiori a circa 100 metri causano esplosioni a livello del suolo nella gamma dei gigatoni o miliardi di tonnellate. Tali collisioni devasterebbero interi paesi. C’è circa l’1% di possibilità che un tale impatto si verifichi nel prossimo secolo. La Nasa sostiene di aver identificato circa 25.000 asteroidi che voleranno a distanza ravvicinata ma solo 2.100 sono stati classificati come potenzialmente pericolosi. Nessun asteroide finora conosciuto rappresenta un rischio significativo per la Terra per i prossimi 100 anni. La più grande minaccia attualmente nota è un asteroide denominato (410777) 2009 FD, che ha meno dello 0,2% di possibilità di colpire la Terra nel 2185.

Fonti di riferimento: Nasa/JPL, Spaceweather, Spacereference,

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Speciale Creme Solari

Creme solari: come sceglierle e a cosa fare attenzione

eBay

Work out: i migliori attrezzi per allenare a casa tutti i muscoli

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook