parco_vassallo2

È stato inaugurato oggi dal Comitato Parchi per Kyoto e Lottomatica, in collaborazione con il Comune di Pollica, il “Parco Angelo Vassallo”, all'interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, in Campania.

Ricordiamo, Angelo Vassallo è il sindaco di Pollica, assassinato nel settembre 2010. E per mantenere vivo il suo impegno nella difesa dell'ambiente e per portar avanti le sue battaglie per la tutela e la valorizzazione del territorio contro la speculazione edilizia, il Comitato Parchi per Kyoto e Lottomatica hanno deciso di intitolargli un'area, all'interno del secondo parco italiano per dimensioni, quello del Cilento, che va dalla costa tirrenica fino all'Appennio Campano-lucano.

Siamo molto soddisfatti - ha dichiarato Stefano Pisani, Sindaco del Comune di Pollica - di aver partecipato a questo progetto. Ringrazio anzitutto il Comitato Parchi per Kyoto e Lottomatica che ci hanno aiutato a realizzare un nuovo intervento di forestazione sul nostro territorio e a raggiungere un altro obiettivo che avevo condiviso con Angelo Vassallo. Abbiamo deciso, infatti, di intitolare il Parco al nostro ex sindaco per continuare a difendere e portare avanti i valori, come la tutela dell’ambiente e la sostenibilità, in cui Angelo credeva”.

Il nuovo Parco Vassallo, ampio 3 ettari, è situato in località Calamona, una frazione di Acciaroli e Pioppi. Ospiterà quasi 3mila alberi, ben 2.927 esemplari scelti nel rispetto dei criteri di conservazione della biodiversità. Tra essi il Leccio (quercus ilex), il Carrubo (ceratonia siliqua) e il Sorbo (sorbus domestica).

parco_vassallo

Inoltre, grazie a tali coltivazioni, Lottomatica è riuscita a compensare le emissioni di CO2 generate dalla produzione delle schedine del Gioco del Lotto nel 2010. Lo ha riferito Teresa Zompetti, Responsabile Corporate Social Responsibility di Lottomatica in occasione dell'inaugurazione: “Dato il successo degli anni passati Lottomatica ha rinnovato la partnership con Parchi per Kyoto. Per compensare le emissioni di anidride carbonica causate dalle schedine del Gioco del Lotto del 2010, abbiamo deciso di procedere anche quest’anno alla piantagione di specie autoctone nel Parco Nazionale del Cilento, nel Comune di Pollica. La scelta di piante e la piantagione avviene secondo rigorosi criteri stabiliti dal Protocollo di Kyoto, ai cui principi il Comitato si uniforma”.

Ma quello del Parco Angelo Vassallo è solo il primo lotto aperto, all'interno di un progetto più ampio che riguarda il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni in Campania.

Amilcare Troiano, Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano ha spiegato che iniziative come queste sono fondamentali per tutelare ampie zone del nostro paese, bellissime ma potenzialmente a rischio: É per noi molto importante poter ospitare questa iniziativa. Il progetto, infatti, realizzato nel nostro Parco,che con i 9000 ettari a mare delle aree marine protette di S. Maria di Castellabate e Costa degli Infreschi e della Masseta, è diventata l’area protetta più grande d’Italia, ha una duplice rilevanza: porterà maggiore visibilità al nostro territorio e sarà un modo per conservare le nostre specie autoctone, tipiche del Mediterraneo. Il nostro è un Parco di terra e di mare, un vero e proprio laboratorio di biodiversità”.

Francesca Mancuso

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram