isolegreen

Isole che soddisfano il loro fabbisogno energetico utilizzando solo le fonti rinnovabili. Dalla Spagna ai Caraibi e fino alla Nuova Zelanda, sono 11 le grandi e piccole isole che si sono trasformate in veri e propri laboratori di innovazione energetica, dimostrando che un futuro low carbon è davvero possibile.

Sono 11 quelle segnalate da Legambiente nel dossier “11 Isole in transizione verso 100% rinnovabili”.

A detenere il record mondiale è l’isola di El Hierro, appartenente all’arcipelago delle Canarie, la prima ad aver raggiunto l'autosufficienza energetica grazie alle energie rinnovabili.

1. El Hierro

Da giugno 2014, i 10.162 abitanti producono energia elettrica grazie a un sistema di impianti idroelettrici formati da due bacini d’acqua con un dislivello di 682 m e una capacità di 700 mila m3 di acqua ed una stazione di pompaggio da 6 MW, e da impianti eolici con 5 turbine per totali 11,5 MW, integrati assieme.

1. El Hierro

Inoltre è attualmente in fase di studio un sistema di mobilità elettrica per tutta l'isola.

Per approfondire: EL HIERRO: L'ISOLA DELLE CANARIE 100% RINNOVABILE

2. Samso

L'isola, che si trova a 150 km da Copenhagen, è indipendente dal punto di vista energetico grazie alle 11 turbine eoliche onshore e 10 offshore, installate anche per compensare le emissioni di carbonio del settore dei trasporti tra cui auto, traghetti e attrezzature agricole, per un totale di 34 MW.

2. Samso

Per approfondire: "GOOD THINGS TO DO": IL DOCUMENTARIO CHE MOSTRA L'ESEMPIO DANESE DA SEGUIRE

3. Eigg

L'isola appartiene all'arcipelago britannico delle isole Ebridib e ospita 83 abitanti. Essa è autosufficiente pur non avendo investito grandi risorse in un lungo e costoso cavo sottomarino per collegarsi alla terraferma.

3. Eigg

Le 45 famiglie sono energeticamente autosufficienti grazie agli impianti presenti sull’isola, con 3 impianti idroelettrici, il più grande da 100 kW nella zona occidentale dell’isola e due più piccoli da 5-6 kW; 4 turbine eoliche da 6 kW; 50 kW di pannelli fotovoltaici.

4. Bonaire

Bonaire appartiene all’arcipelago delle Isole BES nel Mar dei Caraibi e sono una municipalità speciale dei Paesi Bassi. Dal 2008 ha iniziato ad installare le prime turbine eoliche. Oggi sono 12 quelle in funzione e in grado di garantire 11 MW di potenza L’isola è dotata anche di un sistema di stoccaggio da 6 MW per utilizzare l’elettricità nei momenti di bassa ventosità.

4. Bonaire

5. Bornholm

L'isola danese situata nel mar Baltico a circa 37 km al largo della costa copre oltre il 50% del proprio fabbisogno elettrico grazie all'eolico e alle biomasse e punta ad azzerare la dipendenza dal carbone entro il 2025.

5. Bornholm

Per approfondire: GREEN ISLAND: BORNHOLM, L'ISOLA DELLA LUCE, LABORATORIO DI ECOSOSTENIBILITÀ

6. Pellworm

Piccola ma ricca, l'isola si trova circa 6 miglia a largo della costa tedesca del Mar del Nord e produce tre volte la richiesta elettrica dei suoi 1.200 abitanti. Come? Grazie alla presenza di 8 pale eoliche.

6. Pellworm

7. Aruba

Situata nel Mar dei Caraibi a poco più di 30 km dalle coste venezuelane, Aruba ospita 110.000 abitanti ed oltre 1,5 milioni di visitatori. Da giugno 2012 il Governo ha scelto di intraprendere un'iniziativa per combattere i cambiamenti climatici. Entro fine 2015 verrà completato il secondo parco eolico per una capacità di 26,4 MW.

7. Aruba

8. Tokelau

Territorio della Nuova Zelanda formato da tre atolli corallini è uno dei luoghi più vulnerabili al mondo a causa dei cambiamenti climatici ma da ottobre 2012 i 1.500 abitanti usufruiscono di un sistema fotovoltaico stand-alone tale da rendere questi isolotti il primo posto al mondo a produrre il 100% della propria elettricità dal sole.

8. Tokelau

Abbandonati i tre generatori diesel, Tokelau usa tre sistemi solari fotovoltaici, uno per ogni atollo, per un totale di 1 MW.

Per approfondire: TOKELAU: DALL'ARCIPELAGO 100% FOTOVOLTAICO PARTE LA RIVOLUZIONE SOLARE DELLE ISOLE DEL PACIFICO

9. Muck

La popolazione locale si è resa indipendente grazie a 6 turbine eoliche da 5 kW e a 30 kW di pannelli solari con una batteria di accumulo da 150 kW.

9. Muck

10. White

Nel canale della Manica, l'isola di White è la più ampia comunità isolana britannica. Il governo sta implementando un sistema tale da rendere l’isola energeticamente autosufficiente entro il 2020.

10. White

L’iniziativa, chiamata Ecoisland, prevede di installare 30 MW di impianti da fonti rinnovabili con 1.300 tetti solari, tecnologie per lo sfruttamento dell’energia prodotta dalle maree, energia eolica e geotermica.

11. Gigha

La Gigha Green Power gestisce il parco eolico costituito da 3 aerogeneratori V27 da 225 kW di oltre 30 m di altezza ciascuno con una produzione di 2,1 GWh di elettricità e che permettono di coprire i 2/3 del fabbisogno elettrico.

11. Gigha

E in Italia? Le nostre isole, nonostante gli sforzi, sono ben lontane da questi obiettivi. Per questo Legambiente attraverso il progetto Isole Smart energIsole Smart energy ha promosso nelle isole di Favignana, Giglio e Lampedusa, i cambiamenti necessari per favoirire la diffusione delle rinnovabili a partire da sole, vento e mare.

"Legambiente lancia un dibattito pubblico con un questionario online, 10 domande per capire come gestire la transizione energetica in queste tre isole e costruire un modello normativo che possa valere anche altrove. Un confronto aperto con Ministeri, Autorità per l'energia, Comuni, imprese, mondo della ricerca. L'obiettivo è muovere idee e proposte verso un modello energetico pulito che risponda ai fabbisogni elettrici, termici e di una mobilità sostenibile sulle isole. Una prospettiva di cambiamento nell'interesse dei cittadini e dell'ambiente, nel rispetto dell'immenso potenziale turistico di queste isole" spiega l'associazione.

Per il dossier completo, clicca qui

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

TOKELAU: LA PRIMA NAZIONE AL MONDO ALIMENTATA COMPLETAMENTE DALL'ENERGIA SOLARE

HAWAII: ECCO COME DIVENTERANNO ISOLE 100% RINNOVABILI ENTRO IL 2045

EGADI: IL PRIMO ARCIPELAGO ITALIANO AD ENERGIA PULITA

LAMPEDUSA: IL PIANO DI RILANCIO DELL’ISOLA PER UN TURISMO SOSTENIBILE

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram