Quei 101 pangolini su un peschereccio salvati dal mercato nero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il pangolino rimane il mammifero più trafficato illegalmente al mondo. Un’operazione della marina indonesiana ne ha recuperati centouno destinati ad essere scuoiati vivi o ad essere mangiati.

Conoscete il pangolino? È un piccolo e tenero mammifero dell’ordine Philodota, spesso definito come “formichiere squamoso”. Ha grandi scaglie sovrapposte composte di cheratina, le stesse proteine che compongono le unghie negli umani e il corno nel rinoceronte.

Scaglie che servono come difesa primaria dai predatori ma che possono valere fino a 3mila euro. Quando sono minacciati, i pangolini si chiudono all’interno di questa armatura efficace.

Ma ciò non li protegge dai bracconieri che li catturano illegalmente per poi essere utilizzato come “ingrediente” sia nella medicina tradizionale asiatica che in alcuni piatti tipici. Lo scorso 24 ottobre, centouno pangolini sono stati recuperati vivi durante un’operazione contro il contrabbando di fauna selvatica che ha preso di mira un’imbarcazione al largo di Sumatra.

pangolin12

Secondo le autorità due persone sono state arrestate con l’accusa di aver pagato per il trasporto di questi animali in Malesia. E il loro sequestro punta di nuovo i riflettori sui pangolini che sono sempre più a rischio estinzione.

pangolino contrabbando

Mentre prima venivano trasportate su imbarcazioni refrigerate, adesso sono stivati in piccole navi che fanno scali periferici per evitare i controlli.

“Con l’aumento dei controlli alle frontiere indonesiane, oltre dieci arresti e il sequestro nei porti principali di tonnellate di pangolini congelati, i trafficanti hanno cambiato il loro modo di agire”, spiega Dwi Adhiasto, esperto di commercio di fauna selvatica presso la sede indonesiana della Wildlife Conservation Society.

Come vi avevamo già spiegato, ogni anni centinaia di migliaia di esemplari vengono catturati. Sulla Terra ne esistono 8 specie e tutte devono fare i conti con varie minacce, ma soprattutto con i bracconieri e i contrabbandieri.

I pangolini vivono nelle zone tropicali dell’Asia meridionale e del sudest (Cina, Taiwan, India del nord, Nepal, Bhutan, Bangladesh, Myanmar) e dell’Africa subsahariana. Tutte sono classificate tra vulnerabile e fortemente a rischio estinzione. E proprio in queste zone che esiste un fiorente mercato nero.

pangolino contrabbando1

Per sapere di più su questi buffi animali:

Quattro dei centouno pangolini salvati sono morti subito dopo il sequestro, e ciò dimostra tutta la loro fragilità, tutti gli altri invece sono stati rimessi in libertà in un parco nazionale vicino, ma non è detto che siano fuori pericolo definitivamente.

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook