Trovano gatto chiuso da 45 giorni in un container sbarcato a Milano dalla Cina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ha fatto praticamente il giro del mondo il gatto di circa 8 mesi che dalla Cina è sbarcato a Pioltello, in provincia di Milano, nascosto in un container per 45 giorni. Bianco e rosso, emaciato, privo di forze e dolcissimo, il micio ora è sotto le cure amorevoli dei veterinari dell’Ats, ma deve restare in isolamento perché non ha le certificazioni sanitarie.

A ritrovarlo è stato un funzionario della dogana di Pioltello che, tra il normale carico, si è visto spuntare anche il piccolo micio raggomitolato e stremato.

Secondo quanto ricostruito poi dai medici che lo hanno accolto, il gattino sarebbe stato rinchiuso nel container partito dalla Cina e giunto al porto di Genova più di 30 giorni fa. Un lasso di tempo cui si devono aggiungere anche almeno i 10 giorni necessari per il fermo doganale e per i successivi controlli.

Un viaggio lunghissimo, dunque, che il micio si è trovato costretto a compiere, chissà perché, rinchiuso in un container senza acqua né cibo e con pochissimo ossigeno.

“Di certo avrà trovato qualcosa da mangiare tra i cartoni che costituivano il carico  – racconta il veterinario dell’Ats di Milano Fabio Maffioletti – per i primi giorni l’abbiamo alimentato con le flebo, ma ora si sta lentamente riprendendo e ha appena cominciato a mangiare da solo”.

In attesa di conoscere le condizioni cliniche definitive del piccolo peloso, i medici hanno deciso di omaggiare le sue origini e chiamarlo “Cina”: nei prossimi giorni, appena inizierà a rimettersi, potrà essere sottoposto a una visita medica completa oltre che alle vaccinazioni necessarie.

Ben arrivato e buona fortuna piccolo Cina!

Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook