Un minorenne ha ucciso un piccolo di fratino a colpi di ciabatta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un atto di inaudita violenza. Un piccolo esemplare di fratino è stato ucciso a colpi di ciabatte in spiaggia, al Lido di Spina, nel ferrarese da un ragazzo. Un gesto che lascia sgomenti.

A darne notizia è stata l’Associazione Ornitologi dell’Emilia-Romagna (AsOER), con un post su Facebook. Il povero animale  è stato ripetutamente colpito con una ciabatta da mare ma per fortuna l’autore di questa crudeltà è stato individuato.

L’uccisione di un fratino è un reato penale. La persona che si è macchiata di questo atto di violenza è stata trovata dai Carabinieri Forestali di Comacchio, titolari dell’indagine.

“L’obiettivo di AsOER non è certamente quello di accanirsi contro un minorenne, ma al contrario quello di informare e coinvolgere il più possibile la popolazione nella tutela di questa specie: non si protegge ciò che non si conosce e che non si ama. Pertanto noi di AsOER invitiamo tutti, anche il responsabile di questo fatto così grave,ad aiutarci nel monitoraggio e nella tutela della nidificazione dei Fratini” ha detto il presidente dell’Assocazione Roberto Tinarelli.

L’AsORE da anni è impegnata nella difesa e nella tutela di questo piccolo uccello che nidifica sulle spiagge dell’Emilia Romagna. Una vera e propria ricchezza se si considera che il fratino è una specie minacciata di estinzione, di cui rimangono ormai meno di 40 coppie in tutta la regione, appena un decimo di quelle presenti negli anni ’80.

“I Fratini del Lido di Spina avevano destato orgoglio e gioia non solo nei volontari e nelle forze di Polizia che se ne occupavano ma anche tra i bagnini e i bagnanti: ben tre pulcini erano cresciuti ed erano quasi pronti a spiccare il volo. Erano soprannominati “i bersaglieri” perché continuamente di corsa fra ombrelloni e lettini ed erano ormai una presenza familiare e gradita. Ora sono rimasti due dei tre pulcini” prosegue Tinarelli.

Quest’anno, anche grazie alla minor presenza dei turisti durante la primavera, sono state registrate varie nidificazioni su tutta la costa.

Una buona notizia che però non cancella il terribile gesto compiuto da un ragazzo.

Fonti di riferimento: Associazione Ornitologi Emilia Romagna

LEGGI anche:

Tre piccoli di fratino sono nati sulla spiaggia di Marina di Vecchiano: è un evento raro

Mamma aquila uccisa mentre covava le uova, offerta ricompensa di mille euro per trovare il bracconiere

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook