Pistol and Boo, i cani di Johnny Depp rischiano di essere soppressi in Australia (PETIZIONE)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I cani di Johnny Depp potrebbero essere uccisi. I due Yorkshire terrier dell’attore, Pistol and Boo, sono da poco atterrati in Australia a bordo del jet privato. Ma la rigorosa legislazione australiana richiede che gli animali entrino nel paese con un permesso speciale e trascorrano almeno dieci giorni in quarantena.

Così, quando le autorità australiane hanno scoperto che l’attore, a lavoro sul quinto capitolo della saga Pirati Caraibi con Javier Bardem, aveva infranto la legge, ha intimato di rimpatriare i suoi cuccioli. In caso contrario, saranno abbattuti. I due cani sono stati scoperti quando sono stati portati in una toilette per cani locale.

A rincarare la dose è stato il Ministro dell’agricoltura, Barnaby Joyce, che ha fatto sapere che il suo ministero non intraprenderà azioni legali, ma ha ribadito che i cani saranno sacrificati se non lasceranno subito il paese.

pistol

jhonny cani

“Se iniziamo a lasciare fare le stelle del cinema nel nostro paese con gli animali domestici, anche se sono state dichiarate l’uomo più sexy due volte, perché non dovremmo chiudere un occhio sulle leggi per tutti? – ha detto ironico il ministro – . E ‘tempo per Pistol e Boo di tornare in America, ora il signor Depp deve rimpatriare i cani in California, o li abbatteremo”.

Il dipartimento ha dato un preavviso di 72 ore. Ma intanto le minacce del governo australiano hanno sollevato un’ondata di solidarietà e ilarità sui social network. Su Twitter, l’hashtag #WarOnTerrier è diventato l’argomento più discusso in Australia.

Allo stesso tempo, una petizione lanciata su Change.org ha raccolto più di 9mila firme per chiedere al governo di concedere la grazia a Boo e Pistol. SEcondo voi è giusto chiudere un occhio o anche le star di Hollywood dovrebbero comunque rispettare le leggi, anche se di mezzo ci sono degli animali che non hanno colpe?

Per firmare la petizione clicca qui

Roberta Ragni

Photo Credit

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook